Solo Al Secondo Grado

NAZIONALSOCIALISMO e NEONAZIONALSOCIALISMO

Sottotitolo.
Un punto di vista attuale e storicamente qui rivisitato di un fenomeno unico ed epocale tanto clamoroso e noto per quanto pressochè misconosciuto ai più .

Nota ;
attraverso vecchie interpretazioni

– di cui il tempo della Storia mostra la totale usura ed inconsistenza, ma anacronisticamente lasciate volutamente intatte dalla ‘storiografia uffciale’ –

qui rispolverate, una delle quali del noto scrittore Pasolini, si ripercorre un’Idea che è invece il vero architrave dell’Europa vera e propria – cioè quella Occidentale – , Idea da cui rifuggire ha significato il crollo di una Civiltà intera.
Civiltà che è soluzione indubbia di tutto il passato dell’Umanità intera .

Gli ‘Scritti corsari’ di Pier Paolo Pasolini.

Ecco una Raccolta di articoli  – ‘Scritti corsari’ – ,pubblicati come Opera letteraria nel 1975 , che mostrano l’inconsistenza di un pensiero allora travolgente tutto e tutti e che saranno alla base dei così detti ‘anni di piombo’ in Italia. Non per niente Pasolini, il suo autore, fu all’epoca direttore de :‘Lotta continua’ ; un periodico omonimo del movimento di estrema sinistra che aveva tra i suoi leaders personaggi come Adriano Sofri

[ CFR. con quanto al post del 22/novembre/2011 nella pagina :‘ Quattro chiacchiere sul CINEMA d’ ESSAI e sul suo scomodo valore .’
Direttamente attraverso il seguente link ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/quattro-chiacchiere-sul-cinema-d-essai-e-sul-suo-scomodo-valore/#comment-171

]

Da :‘Scritti corsari’ di Pier Paolo Pasolini

:” ALMIRANTE per quanto abbia tentato di aggiornarsi ,è altrettanto ridicolo che MUSSOLINI .
Piuttosto un pericolo reale viene dalla frangia neonazista del fascismo, che adesso conta su poche migliaia di fanatici , ma che domani potrebbe diventare un esercito .
Secondo me oggi l’Italia vive qualcosa di analogo a quanto accadde in Germania agli albori del nazismo .
E’ il popolo che sta diventando piccola borghesia ma che non è ancora l’una e non è più l’altro .
Secondo me il nucleo dell’esercito nazista fu costituito proprio da questa ibrida massa . E l’Italia sta correndo proprio questo pericolo .”


.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

Al contrario di ciò che affermò a suo tempo Pasolini sul presunto ‘nazionalsocialismo’ post bellico, c’era allora – negli anni settanta – come oggi chi sosteneva/sostiene una origine opposta ( rispetto a quella sostenuta da Pasolini – qui sopra riportata – )del nazionalsocialismo ;

cioè non con un processo di trasformazione del popolo in borghesia – come sostenuto da Pasolini – ma al contrario con il regresso di questo processo . Ovvero la classe borghese nella fase di perdita dei suoi privilegi cerca di recuperare terreno con una trasformazione autoritaria nel nazionalsocialismo .

Ben lontano dal pretendere una soluzione di una questione tanto controversa per quanto spinosa ed ancora attuale

[ rinvio in merito ai seguenti due articoli del luglio/2011 :

:’ A. B. Breivik | NORVEGIA 22 luglio 2011 ‘ e :

:’A. B. Breivik, Norvegia 22/7/2011 | ecco il PERCHE’ della STRAGE ‘

direttamente ai seguenti links ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/26/a-b-breivik-norvegia-22-luglio-2011/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/27/a-b-breivik-norvegia-2272011-ecco-il-perche-della-strage/

come esempio della drammaticità di un passato che ritorna perchè non ‘pacificato nella sua natura’ ]

si ravvede alla luce del tempo – un vecchio adagio recita :‘ LA VERITA’ E’ FIGLIA DEL TEMPO ‘la pochezza di simili interpretazioni .

Si può certo notare che nel movimento fascista e nazionalsocialista

( che molti storici accorciano in nazista forse per evitare l’imbarazzante riferimento al mondo socialista )

vi fu la strumentalizzazione degli stessi da parte di forze borghesi preoccupate dell’avanzata del mondo operaio e qiundi delle forze socialiste/comuniste .Forze borghesi che pensarono di risolvere con mezzi sbrigativi le insurrezioni operaie che minacciavano la loro stessa sopravvivenza .

Ma la realtà è ben più profonda e i tristi eventi norvegesi del luglio/2011 di cui sopra fatto cenno ce lo dimostrano in tutta la sua drammaticità .
Non sempre nella storia un conflitto fa emergere lo ‘zeit geist’ del tempo. Le due guerre mondiali ,alla luce dei nostri giorni, ce lo stanno dimostrando.
Si legga i due articoli del luglio scorso , di cui qui sopra link di rinvio – non sto a ripetermi – .

 

Nota;

se ,con onestà intellettuale, si vuol riconoscere un merito a Pasolini,
è certamente – e probabilmente l’unico – di aver letterariamente contribuito ( come molti altri; vedi Moravia , Bassani etc…) a sdoganare l’universo italiano da quella sorta di ristretta mentalità piccolo borghese fatta di falsi candori, falsa religiosità, falsa politica democratica (leggi democristiana),mentalità finalizzata soltanto ad impedire un sovvertimento politico in senso comunista – che avrebbe comportato l’adesione italiana al mondo sovietico – . Sovvertimento che ,alla luce della Storia successiva, avrebbe comportato la totale rovina dell’Italia come è stato per Paesi quali la Romania, l’Albania etc…

Solo che Pasolini lo fece, scrivendo a favore di quel mondo marxista col quale sempre fu schierato. Il buffo di tutto questo – caso, destino  singolare, per questo scrittore strampalato e tutt’altro che geniale – è che a causa di vetuste normative a tutela della morale o della religione ( ancora ‘di Stato’),allora vigenti, Pasolini subì sciocchi processi che furono la sua fortuna mediatica/pubblicitaria per i suoi deliranti scritti ( di cui vedi qui sopra uno stralcio – ‘Scritti corsari’ – ) ,e dei suoi orribili film in cui non vi è la benché minima presenza di sapienza registica narrativa ( cfr. con C.T. Dreyer col suo ‘Dies Irae’!Dreyer si fu un grande regista !

  https://soloalsecondogrado.wordpress.com/quattro-chiacchiere-sul-cinema-d-essai-e-sul-suo-scomodo-valore/#comment-19 )

Nota finale;
si tenga presente che ho sorvolato sulle vicende non solo personali/intime di Pasolini – non relegabili , allora come oggi alla sola sfera personale,ma da codice penale in piena regola – ma anche sui suoi trascorsi militari tutt’altro che da ‘solidarietà da commilitoni’…
Perché non è così,come invece fu allora fatto dai suoi detrattori a lui contemporanei, che si affrontano le questioni da Pasolini a suo modo affrontate e mal risolte con ipotesi socio – economiche storicamente fallimentari.

.
.
.
.
.

Lettera dell’antico Evo germanico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: