Solo Al Secondo Grado

ARTE & POLITICA

ARTE & POLITICA , ovvero ;

; la POLITICA nell’ARTE e l’ARTE in POLITICA

allucinazioni rosse...allucinazioni caraibiche...
Il fotografo Roberto SALAS mostra orgogliosamente una Sua famosa fotografia di Fidel Castro e del ‘CHE’.

Suscita curiosità ed interesse osservare di volta in volta, negli anni e nei luoghi più disparati, le espressioni artistiche, nel nostro caso fotografiche, in relazione stretta al mondo politico in cui vive e si sviluppa l’Arte .
E’ notorio che molti artisti del centro/sud america hanno indirizzato la loro arte in stretto rapporto alla critica politica ( tralasciando se non criticando la ricerca pittorica ‘in se’,come quella impressionista).
Un caso per tutti lo rivela l’opera del messicano Diego Rivera .
La realtà sociale che la politica viene a creare è spesso criticata dagli artisti .
E non solo nel Nuovo Continente; basta pensare all’espressionismo tedesco e francese del secolo scorso ; les FAUVES .
E’ notorio che

l’Arte non sa mentire

Opere apparentemente artistiche – a sfondo politico o meno – non reggono la prova del tempo .
Dopo qualche decennio o poco più appariranno nella loro vera ‘consistenza artistica’ .
In altri termini se sono ‘brutte’ ,cioè non riflettono in profondità ciò che pretendevano di fare , lo si vede bene alla luce di pochi decenni . Senza bisogno di tanta critica professionista .
Vale anche, ovviamente, il contrario ; ciò che ci appariva bizzarro ,stravagante, incomprensibile o altro ci apparirà nel tempo specchio profondo di una realtà passata ; cioè ‘bello’ .

Nel nostro caso qui sopra siamo ad una piccola variante di quanto ora esposto;

un fotografo statunitense/cubano fotografa per decenni la realtà cubana politica/comunista del tempo .
Sappiamo bene la fine che ha fatto tanta fasulla ideologia – con buona pace per i ‘vetero’ sempre pronti a sbandierare le bandiere del malcontento attraverso chimere sempreverdi – ma ‘qualcosa’ sembra tuttavia restare in quelle fotgrafie di Roberto SALAS .
Non può certo essere la ‘validità’/’consistenza’ di un’ideologia inconsistente.

Ed allora cosa resta di ‘consistente’ in tali fotografie?


L’unica risposta possibile è il ‘sogno’.
Il ‘sogno’ che ammantava ,in alcuni senza dolo, tanti protagonisti di quegli eventi politici e le ‘masse’ speranzose nella creazione di un ‘paradiso’ in terra .

Ma come ebbe a dire – e come già qui ribadito in altro post – con grande lungimiranza Friedrich Hölderlin :”

:” Ciò che fa di uno Stato un inferno sulla Terra è precisamente il tentativo dell’Uomo di farne un Paradiso ” .

Quel sogno si è trasformato in un incubo, e dei peggiori .

Ecco cosa testimonia la fotografia di Roberto SALAS a distanza di anni . Null’altro che un volo inconsistente della mente umana .
Le sue fotografie testimoniano tuttavia della Sua buona fede.
Buona fede nel ritenere che quel preteso Paradiso a venire si sarebbe concretamente realizzato .
Questo glielo dobbiamo .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: