Solo Al Secondo Grado

Archivio per marzo, 2014

Claudio MARTELLI presenta(…)

Le fotografie degli odierni anni mesti della ‘meditazione’ ottimistica ( 19/marzo/2014) ;

martelli 2martelli 3martelli 6martelli 8

Le fotografie degli anni ruggenti ( gli anni ottanta/novanta) ;

claudio martelli ex galeottopolitica e denaro negli anni novantaclaudio martelli ex galeotto 2

Claudio MARTELLI ex politico ex galeotto(…) presenta ( 43° presentazione );

Ricordati di vivere”

un libro che vuol essere un’autobiografia che ripercorre trent’anni di storia italiana…

Sembra invece l’incipit di una vecchia serie televisiva di film presentati da Alfred Hitchcock
( Alfred Hitchcock presenta…) ,serie
accompagnata dalla famosissima

‘marcetta funebre di una marionetta’ di Charles Gounod,

Tutto sembra coincidere/adattarsi;

la funerarietà dell’evento;
;una sorta di zombi politico che ha il coraggio di auto raccontarsi anzichè optare per un dignitoso silenzio,

l’umorismo di Hitchcock,
che nella presentazione di un libro – raccolta di novelle – ebbe a scrivere :’

:’ …la Facoltà di scienze economiche è quella Facoltà dove ti insegnano a rubare con profitto…’
In questo caso cambia la facoltà ma non il concetto di fondo …

ed infine,

quell’atteggiamento che un vecchio comico d’altri tempi Renato Ranucci – in arte Renato Rascel – travestito da omino della Michelin (con copertoni di ruote…) omino michelin

sintetizzava così:’
:

‘ certo io ho la faccia di gomma, è vero, ma certi hanno certe facce di bronzo…’

Ma…
Quello che più ti lascia attonito è quella sorta di dimenticanza generale dei più che permette

-anche in internet
( date un’occhiata a http://it.wikipedia.org/wiki/Claudio_Martelli
dove
noterete una paurosa mancanza non tanto di dettagli ma di elementi qualificanti la persona del caso)

che permette, dicevo
di far cadere nel dimenticatoio fatti come i seguenti solo per citarne alcuni;

° il fatto che fu uno dei protagonisti indagato di tangentopoli, poi condannato,e che
viveva da nababbo
con i soldi chiesti ed ottenuti dal partito di appartenenza ( l’allora Partito Socialista Italiano ), sbandierando nel contempo le bandiere del proletariato,
°
che quando fu arrestato , cosa assai buffa , o perlomeno curiosa, la scorta di polizia che lo proteggeva non gli fu allora revocata per cui l’attendeva fuori dal carcere quando fu in procinto di essere scarcerato!
° che dopo tutto lo sconvolgimento provocato da ‘tangentopoli’ aspetta un decennio, per far calmare le acque, e si ripropone come deputato europeo – ottenendo l’incarico – previo programmino su misura su reti mediaset… [°]

Assolutamente pazzesco ed indice di un mondo surreale.

E ieri sera – 19 marzo 2014 – presso l’Hotel AC di Pisa, il Nostro eroe ha presentato il suo libro:’ ricordati di vivere’.[°°]

Libro in cui sintetizza
– cancellando a mestiere ogni responsabilità personale e del partito ,di cui era uno dei protagonisti, che insieme ad altri partiti causerà la catastrofe non solo economica dell’Italia ma anche di fiducia nelle Istituzioni stesse –
il proprio operato come sorta di :’

:’salvatore della Patria non ascoltato’

Un giornalista – Giorgio Piccioni – intervenuto come moderatore parla degli :’
:’anni effervescenti di una Milano da bere’

e per la miseria la Milano e l’italia intera se la sono bevuta alla grande, eccome !

Cita
– citando il suo libro, che vuole essere una proiezione del passato nel futuro , quindi non opera nostalgica malinconica –
il Maestro Bettino ( Craxi ) , ma anche il Diogene della politica italiana – a suo dire – Marco Pannella ed infine
Giovanni Falcone il magistrato dell’anti mafia o meglio anti-‘cosa nostra’ come afferma precisatogli all’epoca dal Magistrato stesso .

Un disperato tentativo di auto riciclarsi attraverso libri e campagne politiche mascherate come quella a cui si è assistito ieri sera .

Tiram innanz!

[°]
Parlando del suo ultimo incarico europeo parla del suo progetto,
– tanto per far vedere che non ha trascorso una legislatura da bighellone –
, denominato :

‘una spada per l’Europa’

, ovvero un piano per organizzare un esercito tutto europeo. Presentando questo suo piano come idea originale e brillante.
Dimenticando invece che un tale piano risale agli anni cinquanta ( piano C.E.D ,comunità europea di difesa ) proposto concretamente ,anche se poi il piano si arenò, ad opera del finanziere francese Jean Marie Gabriel Monnet

[°°]
Pur criticando il ‘Maestro’ Bettino (Craxi) :” era autoritario ” , non capì questo o quello’ etc… chi lo ascolta parlare non può non notare che ne ha la perfetta intonazione metrica/stile verbale.

Infine;
sul frontespizio a tergo del suo libro sono riportate le seguenti parole:’

:’Tutti sanno, nessuno ricorda
io so poche cose ma le ricordo benissimo’

Per quanto sopra ricordato
– fatti del recente disgraziato passato politico italiano che gli italiani onesti subirono e non si riscattarono appieno con tangentopoli –
varrebbe per questi boiardi ciò che afferma

il Vangelo ne : Mt. 18-6

Nota;
se ci si perita a dare un’occhiata in internet,luogo deputato oramai per eccellenza come summa di scalette e calendari di lavoro, si notera’ l’assoluta assenza delle prossime presentazioni del libro qui discusso.
Ovvio il motivo di fondo; evitare un qualsiasi reale confronto con chi la pensa diversamente e,nel contempo, far credere che servili pseudo giornalisti , chi era ieri sera presente l’ha certamente notato, hanno realmente incalzato con vere incisive domande,che avrebbero permesso una reale e plausibile definizione dei tempi discussi nel libro, uno dei protagonisti di tangentopoli,accolto invece con domande ‘agiografiche’ .

Cantina ANTINORI

Cantina Antinori

c.a.1

Essendo Marchesi, gli Antinori hanno sangue blu ma… la vera Loro linfa vitale è tutta rossa !

Dopo ‘ l’incursione’ presso le due ‘gemelle’ ,cattedrali del vino, della presente ,

‘Petra’ di Suvereto (LI) , e ‘Rocca di Frassinello’ presso Giuncarico di Gavorrano (Grosseto) – ,

nell’estate del 2013, di cui vedi articolo e fotografie direttamente attraverso il seguente link ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2013/07/08/melodie-del-vino-les-grands-crus-musicaux-de-litalie/
,

ecco una visita a sorpresa – anche per chi scrive – in una cantina altrettanto straordinaria per origine dei fondatori e storia del territorio in cui è immersa .

Questa cantina non si differenzia nella sostanza dalle altre due sopra accennate
– tutte e tre di recente costruzione e non inserite in un castello storico o costruzione similare – .
Nella sostanza ‘immagine’ come in quella ‘economica’ hanno pari aspetto e finalità. Dunque non sto a ripetermi.

Unica scelta gestionale che la differenzia dalle sue omologhe è quella di essere frequentabile quasi tutti i giorni per via dell’attività di ristorazione e vendita diretta del vino .

Le immagini qui sotto parlano da sole, aggiungo solo una semplice osservazione;
un vecchio adagio afferma che :’

‘la vera ricchezza non si palesa mai’

Nel caso di queste cantine sembra far buon gioco una riflessione perfettamente contraria che potremmo sintetizzare così :’

l’immagine è tutto

Queste espressioni eno/economiche hanno se non altro il merito di permettere all’arte dell’architettura di esprimersi al meglio dal punto di vista non solo funzionale ma sopratutto architettonico/artistico.
Sembrava che ciò fosse ormai relegato soltanto al mondo del culto ; basti pensare alla famosa Chiesa dell’autostrada di Giovanni Michelucci degli anni sessanta ,

chiesa-di-michelucci 2

 Museo Novecento di Firenze; Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze

Museo Novecento di Firenze;
Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze

Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze

Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze

Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze Didascalia

Giovanni Michelucci di Venturino Venturini Museo Novecento Firenze
Didascalia

ma l’arte dell’architettura ha trovato

– a parte qualche monumento , museo , ponte , grattacielo – in qualche parte del mondo,
piccola digressione doverosa;
( mi riferisco in genere
– parlando dell’universo architettonico come ‘relegato’ al mondo del culto in quanto a libertà espressiva –
all’Europa con un concetto dell’architettura relegato in maniera esasperata a questioni di puro risparmio economico e alla soddisfazione delle necessità basilari nelle soluzioni architettoniche .Ovvero senza ‘lusso’ senza ricerca libera da parametri economici, come avviene invece in America anche nelle costruzioni private…
Se oggi avviene , ma solo o quasi in costruzioni pubbliche , anche in Europa è solo per cause di ‘comunicazione visiva’ …)

nuovo terreno d’espressione ,in modo pieno ed esauriente, anche nel mondo dell’enologia. Anche se quest’ultimo termine sembra essere un pò riduttivo in merito .

Alcune immagini della cantina di cui è l’artefice ,

l’architetto Marco Casamonti di Firenze .

Cantina Antinori – dei Marchesi Antinori – presso San Casciano Val di Pesa ,località ‘Bargino’, Firenze .

—-

c.a2

——

c.a.3

——-

c.a4

—–

c.a.5

—-

c.a.6

c.a.7
Qui sopra i parcheggi; di grande effetto architettonico,dovrebbero essere d’esempio per qualsiasi parcheggio cittadino , tutti ,più o meno, di assoluto squallore .

c.a.8

—-

c.a.9

c.a.29

c.a.30

Le immagini del fronte della cantina/cattedrale
suscitano in chi osserva e ne percorre le grandi superfici,
un senso di smarrimento;
;così a ricordare
la definizione ,di circa mezzo secolo fa, delle sensazioni che una città/cattedrale (capitale ufficiale del Brasile) ,nata come un fungo – d’emblée – dalla creatività di un pool d’architetti provenienti da tutto il mondo , Brasilia , suscitava in coloro che la percorrevano.

La sua architettura fu definita :’

:’ l’architettura della solitudine ‘

c.a.31

c.a.32

c.a.11

c.a.15

c.a.16

Due limiti tassativamente invalicabili – keep out ! – gentilmente indicati con giare di cotto senese e non da volgari transenne,

noblesse oblige -.

—-

c.a.17
L’angolo dell’olio rigorosamente extra vergine.

c.a.18

c.a.19

Un modo vecchio ma originale di ‘portare’ luce all’interno della struttura/edificio ; uno specchio

l’acciaio ‘ COR-TEN ‘ ,qui ben evidenziato,
,di cui vedi fotografie in calce della -scala a chiocciola- , è spesso presente anche in molte altre parti della struttura .

c.a.21

c.a.22

c.a.23

c.a.24

c.a.28

Eccellente ,come le tre fotografie qui sopra mostrano, la relazione instaurata tra la struttura architettonica e il paesaggio .

c.a.26

c.a.27

c.a.33

c.a.34

La scala a chiocciola

qui sopra fotografata è formata come altre parti dell’edificio dall’acciaio ‘ COR-TEN -weathering steels- , che gli conferisce un aspetto ‘consunto/vissuto’ ( a causa del fatto che arrugginisce/ossida solo in superficie senza ‘perforare l’interno’ ),
ed ha una forma a perfetta ‘buccia di patata’ sospesa .
N.B.
Nella didascalia ai piedi di questa scala a chiocciola si parla – in modo auto referenziale – di ‘capolavoro’ ; indubbiamente di grande pregio, occorre però sottolineare che :‘ chi si loda si sbroda! ‘

didascalia scala a chiocciola presso Antinori Bargino (FI)

didascalia scala a chiocciola presso Antinori Bargino (FI)

P.S.

Per i potenziali visitatori più attenti,
ecco un listino prezzi ,dei vini al bicchiere
– dell’enoteca/ristorante presente all’interno della cantina Antinori
che può tornar utile ;

Immagine-4 075

Immagine-4 076,

E vedi al seguente link,
ulteriori dettagli su menù e lista prezzi del ristorante Rinuccio 1180 ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/07/30/melodie-o-disarmonie-del-vino-ditalia-2015/

prosit
…prosit !

Cloud dei tag