Solo Al Secondo Grado

Ubi fides, ibi libertas ; la morte del Cardinale Giacomo Biffi

Le solite pecore ed i soliti Pastori; ovvero quando il timore reverenziale - sacralmente strutturato - toglie libertà alla libertà di riflessione .

Le solite pecore ed i soliti Pastori; ovvero quando il timore reverenziale – sacralmente strutturato – toglie libertà alla libertà di riflessione .

Ad oggi, sabato 11/luglio/2015 ,

la scomparsa di un alto prelato del mondo cattolico; il Cardinale meneghino, ma bolognese d’adozione, Giacomo Biffi .
Ampia la Sua produzione letteraria . Saggi e non solo di carattere prettamente religioso/teologico, che spaziano un pò in tutti i campi del sapere e della vita, vista anche nella sua quotidianità .
Su una Sua frase ,espressa in latino, voglio qui soffermarmi per poter ripercorrere ,seppur in minima parte , lo stile di questo conosciutissimo Cardinale sulla falsa riga dei Suoi stessi scritti .

La Sua frase, già riportata nel titolo del post è la seguente :’

:’Ubi fides, ibi libertas

Tradotta essa recita :’

:’ Dove vi è fede, ivi vi è libertà ‘

Essa associa la presenza costante della libertà in presenza di una Verità rivelata. In presenza di una dottrina religiosa .
La libertà , con questa affermazione , è ritenuta elemento indissociabile ad un Pensiero di Fede .
Dove vi è fede lì vi è certo libertà di pensiero .
E per libertà ,senza divagare ne perdersi in argomentazioni varie, si deve certo intendere la capacità ,del tutto autonoma, di riflettere .
Essa è la massima espressione dell’uomo, ciò che lo caratterizza e lo differenzia dal resto del mondo animale ; una forma superiore/complessa di Pensiero .

Sembra chiara ,nel suo spirito, il valore di questa affermazione ;
coloro che hanno sostenuto , in passato e tutt’oggi, l’oscurantismo del mondo religioso ed in particolare del mondo cattolico, sbagliano .

In presenza di una Fede vi è compresenza della libertà di Pensiero .

__________

Procedendo, come sopra detto, sulla falsa riga del modus operandi del Cardinal Biffi ,che essendo uomo di Chiesa prima e Cardinale poi , ha sempre certo soppesato le parole espresse
– dato che il mondo religioso si basa totalmente sulla Parola, di divina origine per il Credente –
si è potuto affermare che la Sua frase ‘Ubi fides, ibi libertas’ , esclude la mancanza di libertà ( di Pensiero ) in presenza di una Fede

ma,

 

non esclude la libertà anche senza la presenza della Fede .

Quindi vi può certo essere libertà di Pensiero, e quindi piena realizzazione dell’uomo anche senza la Fede !

Conclusione questa non seriamente contestabile come procedimento logico deduttivo dalla frase del Cardinale Biffi sopra riportata .
E sicuramente non apprezzabile dal mondo della Fede , dai Fedeli e meno ancora nelle intenzioni espressive del Cardinale .
[ Senza contare che affermando, come afferma questa frase, la presenza costante di libertà in presenza di una Fede si cozza contro l’evidenza che la quotidianità ci offre .
Quotidianità in cui si vedono sistemi religiosi teocratici al cui interno non è possibile una libertà di Pensiero che contrasti con la fede stessa .]

Proviamo ora a procedere in senso inverso affermando :’


:’ Ubi libertas, ibi fides’

Questa frase afferma che :‘ dove vi è libertà, ivi vi è Fede ‘.

Essa lega indiscutibilmente alla presenza di libertà, la presenza di Fede.
Dunque dove troviamo libertà di Pensiero lì troviamo un sistema religioso ,una dottrina.
Il che ci appare piuttosto plausibile dato che in qualsiasi tempo e spazio, ogni Collettività umana ha prodotto un sistema di Fede, magari senza una ‘Divinità’ vera e propria come nel buddismo o nello scintoismo ma di sicuro ‘ in ogni tempo e dove ‘ l’uomo ha sviluppato un Pensiero metafisico .
[Si noti inoltre che vi è libertà completa, secondo questa frase , se vi è compresenza di un sistema religioso. Il che significa che con l’ateismo ,
– la negazione di Dio ,la negazione di un Principio informatore -,
ci si priva di un a parte del Pensiero e quindi la libertà non è completa ].

Con pari procedimento percorso per la frase del Cardinale, si può, analizzando questa frase rovesciata, affermare che essa
non nega che ci si possa trovare, in presenza di una determinata Fede, la mancanza di libertà di pensiero .

Cioè in certi casi è possibile che in presenza di un determinato sistema religioso vi sia la mancanza di libertà di Pensiero .
Anche questa conclusione è del tutto plausibile e riscontrabile almeno ai giorni nostri ; basta vedere cosa succede in stati teocratici musulmani come la Persia, l’Afganistan etc…

Con tutto il rispetto di una ‘Eminenza’ ,
si deve rilevare che alle volte un pò di riflessione su quanto si scrive,sopratutto per la Carica ricoperta, sarebbe assai auspicabile.
( O su quanto si trascrive da testi precedenti seppur scritti da Santi come San. Ambrogio …)
E, da parte dei Fedeli , potenziali lettori, un poco di spirito di osservazione/critico, scevro da timor reverenziale, rafforzerebbe la fede senza minimamente offendere Chi scrive .

——————

Ricordo infine,un procedimento logico similare già svolto in un precedente post .
Vedi direttamente attraverso il seguente link;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/01/08/%CE%B1-alfa-come-mafalda-4/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: