Solo Al Secondo Grado

Attack in Barcelona, Spain – Catalonia – August 17, 2017

Dopo l’attentato nel Regno Unito (U.K.) di inizio estate scorsa,
( vedi direttamente post al seguente link; https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2017/06/06/attack-in-manchester-and-london-maggio22-giugno3-2017/ )
ecco riproporsi un nuovo disperato attentato stile ‘fai da te’, di quattro disperati marocchini – nord africani – che hanno utilizzato ,come nel precedente attentato, un semplice mezzo di locomozione – un furgone – e armi bianche (coltellacci da cucina con cui solitamente pelano patate, in qualità di sguatteri nelle cucine di locali per turisti)

Ma se da parte dei carnefici mangia occidentali tutto sembra ristagnare,

invece,

da parte delle vittime qualcosa sembra cambiare;

si confronti questa immagine/parole di reazione ( je suis Paris)
(siamo nel 2015 a Parigi, ma lo striscione è portoghese – Lisbona Rossio -);

Je suis Paris ; novembre 2015  Striscioni di questo genere,dopo l'accaduto dei scorsi giorni, li troviamo un pò dovunque. Almeno in Europa. Questo  è presso l'elegante quartiere del 'Rossio' a Lisbona ,Portogallo

Je suis Paris ; novembre 2015
Striscioni di questo genere,dopo l’accaduto degli scorsi giorni, li troviamo un pò dovunque. Almeno in Europa.
Questo è presso l’elegante quartiere del ‘Rossio’ a Lisbona ,Portogallo

( al seguente link , il post sull’attentato a parigi del novembre 2015)
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/11/15/paris-13-novembre-2015-the-new-carnage/

con quelle di reazione all’attentato a Barcellona qui di seguito;

We are not Afraid;
Noi non abbiamo paura
( il cuoricino è un
optional!)


[ Capello cotonato o : “che paura di spavento” (come diceva topo gigio…)? Ad ogni modo,con quell’occhio spento, da pesce lesso, e un cagnolino tremolante, manifestare un impavido coraggio è dura! ]

.

‘Hoy canto por esas voces que habéis osado apagar . No tenim por’
Oggi canto per quelle
voci che hai osato
spegnere.
Non abbiamo paura!
Si noti che la lingua
utilizzata è
quella catalana
e non quella spagnola.
Today I sing for those voices you’ve dared to turn off. We are not afraid
Catalan and non-Spanish langua
Nota;
In contrast to the ‘mutton dressed as lamb’ above,

Beautiful girl, with temper! N’est-ce-pas ?

In grande stile ;
proprio non hanno paura!

We are not Afraid;

Noi non abbiamo paura

No tenim por

Confrontando gli ‘slogans di reazione’ precedenti con quello attuale:‘We are not Afraid’,
notiamo che queste semplici parole sottolineano, certo in modo implicito, ma lo sottolineano, un desiderio di reazione violenta da parte di molti occidentali verso il mondo musulmano ‘violento’. E’ un dato di fatto oggettivo!
I primi slogans testimoniavano una solidarietà ed un dolore comune, questo:’‘We are not Afraid’, testimonia un desiderio di confronto con la controparte – i carnefici – … Un confronto non certo ‘fatto di parole’.
E come si leggerà qui di seguito, le parole di reazione del rabbino capo di Barcelona, Meir Bar-Hen, lamentano un atteggiamento di assoluta inerzia da parte delle Autorità occidentali, nel caso spagnole.
Fatto/parole assai pesanti se si considera da che pulpito sono espresse! Un religioso di comprovata esperienza e saggezza personale,nonché di millenaria saggezza da retaggio culturale!
– – – – – – – – – – –

Ecco un nuovo elemento
da parte del mondo
musulmano!
Un dissenso palese di alcuni musulmani con quelli che compiono
attentati!

E se un altro tipo di dissenso, da parte del mondo musulmano, come visto nell’immagine qui subito sopra, è fotografico ed improvvisato,

un ulteriore differente dissenso è invece di quelli meditati come solitamente fanno i rabbini ,se per giunta rabbini – capi – , di comunità ebraiche inserite in Paesi occidentali come a Barcellona;

“Questo posto è ormai dissolto. Meglio andarsene al più presto”.

Con queste parole il rabbino capo di Barcelona, Meir Bar-Hen, si è rivolto alla comunità ebraica della città di Barcelona commentando l’attentato terroristico.
Ed ancora;

“La nostra comunità, è ormai condannata sia per l’Islam radicale sia per l’indugiare delle autorità a confrontarsi con questo.”

Il rabbino ha invitato infine i suoi confratelli ebrei :”

“a tornare in Israele”.

Fatta la tara emozionale, da reazione istintiva -seppur rabbino meditabondo, resta pur sempre un essere umano con tanto di sentimenti ed emozioni!-
ecco un dissenso che non ci aspettavamo!

Inoltre,
un altro dissenso inaspettato è quello della madre di uno degli attentatori
La cara mamma, ‘Hanno Ghanim’ , rivolgendosi al figliolo :”

: “Costituisciti”

“Ti devi costituire, non voglio che tu uccida altre persone”, “l’Islam predica solo la fratellanza”.

Così la cara mamma Hanno , madre di Younes Abouyaaqoub il cattivone fuggitivo , si è rivolta al figliolo,

discolo per la gloria di Allah!

Ogni altro commento credo sia superfluo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: