Solo Al Secondo Grado

Archivio per la categoria ‘poesia’

Attack in Manchester and London maggio(22) giugno(3) 2017 and … the Lasagna at Bolognese (of Mom)

Attack in Manchester and London maggio(22) giugno(3) 2017

Cf. ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2014/04/29/auslander-raus-aus-unserer-heimat/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2012/11/03/piccola-lista-elenco/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2013/08/12/kashetu-kyenge-lespressione-di-un-malessere-non-la-causa/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/01/21/tuscia/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/03/19/tuscia2/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/01/12/attentato-terroristico-a-parigi-8-gennaio-2015/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2014/06/16/ebraismo-cristianesimo-islamismo/

———————-

without words

Whatever the United States can do to help out in London and the U. K., we will be there – WE ARE WITH YOU. GOD BLESS!

by Donald Trump, the President!

attentato Manchester Attack in Manchester
Salman Abedi

attentato Londra
Attack in London
Ecco gli ‘eroi’ dell’ISIS, da una parte,
gli attentatori per la controparte
ma….
si noti che non vi sono reazioni di sdegno verso questi ‘cattivi ragazzi’…
Vi siete chiesti
‘il perché?’
Non certo per atto di
profonda civiltà!

Il terzo attentatore,Youssef Zaghba,
è figlio di una italiana romagnola; Valeria C. (la cui identità, per una mal interpretata tutela della persona, è tenuta segreta). A quanto pare il nostro caro Youssef rientra, malgrado le scalmane terroristiche ,
tra gli ” (Italians) mama’s boys “, dato che telefonava ogni sera a mammà da Londra. Dimostrando così una profonda nostalgia per i luoghi della fanciullezza come certamente per le insuperabili lasagne alla bolognese che amorevolmente la mamma gli preparava!

Forse
se il nostro caro caro Youssef avesse accompagnato alle lasagne caserecce di mamma un generoso bicchiere di un sincero Lambrusco (Lambrusco is the name of both an Italian red wine grape and a wine made principally from the grape. The grapes and the wine originate from Emilia-Romagna – Bologna)
avrebbe capito che non era un eroe – come lui, insieme ai suoi compagni di sventura credeva – ma una vittima di una parte di quel mondo musulmano che ha preteso di essere servito con la violenza,da questi disgraziati ‘Bad boys
‘!

Cosa c’entra il ‘buon vino Lambrusco romagnolo’ con il nostro povero Youssef ?

Per chi ancora non l’avesse capito – e credo tra questi coloro che non sono Occidentali – , la risposta sta nel fatto,incontestabile – oggettivo, che noi poveri occidentali ‘viziati’ amiamo risolvere in maniera assai spiccia i nostri ‘problemi spirituali’ ;

; li risolviamo in un modo assai semplice, ovvero assumendo direttamente lo spirito stesso! Cioè l’alcool – vino, birra, super alcolici etc… –

E questo appare incomprensibile a coloro che Occidentali non sono, o lo sono solo per metà come il nostro povero Youssef!

I musulmani, è ora palese ,
non interiorizzando lo Spirito
( ne per via solida, vedi l’Ostia consacrata , ne per via liquida come sopra detto )
come noi Occidentali, lo estroflettono ritenendosi il fine ultimo della Storia. I risultati li conosciamo, e si commentano da soli!

P.S.
Il più noto tra gli scrittori simbolisti francesi, Charles Baudelaire, ne:‘Au lecteur / al lettore’ , incipit della Sua Opera più significativa:‘Les Fleurs du Mal / I fiori del Male’ ebbe a scrivere:’

:’ La sottise, l’erreur, le péché, la lésine,
Occupant nos esprits et travaillant nos corps,
Et nous alimentons nos aimables remords,
Comme les mendiants nourrissent leur vermine.

Nos péchés sont têtus, nos repentirs sont lâches;
Nous nous faisons payer grassement nos aveux,
Et nous rentrons gaiement dans le chemin bourbeaux,
Croyant par de vils pleurs laver toutes nos taches.

Sur l’oreiller du mal c’est Satan Trismégiste
Qui berce longuement notre esprit enchanté,
Et le riche métal de notre volonté
Est tout vaporisé par ce savant chimiste.

C’est le Diable qui tient les fils qui nous remuent!'(…)

:’Sciocchezza,errore,peccato,avarizia,
Possiedono gli spiriti e travagliano
I corpi; noi nutriamo i nostri amabili
Rimorsi come i mendichi i pidocchi.

Caparbi i nostri falli, i pentimenti
Ben deboli; ci facciamo pagare
Lautamente le nostre confessioni,
E allegri ritorniamo nel melmoso
Cammino, persuasi di lavare
Con le lacrime ogni nostra macchia.

Satana Tri(s)megisto, sul cuscino
Del male, lungamente va cullando
L’affascinato spirito: ed il metallo
Prezioso della nostra volontà
Tutto è vaporizzato dal sapiente
Alchimista.

È il Diavolo che tiene i fili che ci muovono!
‘(…)

Quando da una parte si infrange una vecchia regola non scritta :‘Cuius regio, eius religio’ ( di cui vedi al seguente link: https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2016/07/08/pity-it-is-not-racism-it-was-time-quite-a-case-of-racism/)

e dall’altra, a livello personale / familiare ,

si pretende di forzare la mano al fato con una commistione tra etnie di culture così diverse, generando nei figli nati da questi improbabili connubi,

un profondo senso di straniamento

( vedi quanto già successo al seguente link; https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2016/07/23/munchen-terroranschlag-oder-amoklauf/ )

ecco che in parte si spiegano certi tristi accadimenti.
[ Ed è triste constatare,in queste circostanze, che gli errori dei genitori ricadono pesantemente sui figli..! ]

E.. se si tenta un percorso opposto
(vedi cosa intendo al seguente link; https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2015/01/16/dalla-jiihad-asiatica-alla-socio-schizofrenia-europea/ )
non si ottiene che un rovesciamento della questione, che finisce per produrre altrettante sciagure.

Charles Baudelaire non è in fondo stato un ottimo profeta più che un buon poeta?

A Baudelaire, non per niente, si è ispirato

Thomas S. Eliot

,
un inglese oriundo americano (ma sarebbe meglio dire un americano di lontane origini inglesi che rinunziò alla cittadinanza americana,per quella inglese)
con la Sua Opera:’

:‘La terra desolata – The Waste Land – .

Un componimento in versi dei primi anni del XX secolo in cui Eliot ebbe a scrivere criptiche espressioni del tipo :‘ …where the dead men lost their bones…’ / (fuori dal sentiero dei topi)‘dove i morti persero le loro ossa’.
Un poemetto che ,non senza ironia del fato è ambientato a Londra e proprio presso il London Bridge – luogo del fatto di cronaca londinese di cui sopra – .

Macabra profezia! La ‘terre gaste’ o ‘terra desolata’ che per noi non porta a nessun Graal.

Look at how is dissonant the simplicity and beauty of
a wheat field with
what has been seen above
(A nightmare of the human mind)!

Annunci

RELIGION

RELIGION

(Joe Turkel e Rutger Hauer)

Il drammatico confronto tra ‘Padre’ e ‘Figlio’ :

:'(…)avvampando gli Angeli caddero,

profondo il solco divise le Loro Anime. (…) ‘

________________________

Vedi nota(**) .

La dannazione – la caduta sulla Terra – dell’Angelo perduto, non fu solo – ben poca cosa – l’incipit del dramma umano ,
Ma fu essenzialmente – ecco il vero fatto saliente – l’inizio della scalata dell’Uomo al Cielo per scaraventare ,

– utilizzando parole Baudelairiane usate da questi nella Sua Opera :’Les Fleurs du Mal’ – ,

Iddio sulla Terra .

Se questo fosse vero si potrebbe dare una risposta – una spiegazione certo tra le varie possibili – alla terribile domanda :’

:’perché Dio permette che tanto male accada nel Mondo?

Con il ‘libero arbitrio’ a tutti concesso – nessuno escluso –

Satana Tri(s)megisto, –

– ‘che sul cuscino del male lungamente va cullando l’affascinato Spirito (…)’- ,

,l’Angelo prediletto di un tempo, ha subdolamente indotto l’Uomo – dalla notte dei tempi – a vendicare il castigo da Lui stesso subito prima dell’avvento del Tempo .
E l’Uomo ,anch’esso a suo tempo dannato, finì per dimostrarsi ancor più arrogante del compagno di sventura in quanto infinitamente più debole dell’Angelo ribelle .

Entrambi cacciati dal Paradiso, entrambi solidali nella Vendetta .

Ed ancora troviamo
,in questo metafisico percorso della Mente che sa bene di non avere certezza alcuna,

,una risposta al perché :’

:’ perché Dio ha creato un Essere tanto fragile come l’Uomo per affrontare la sfida della ‘tentazione’
– a cui principalmente la Ragione lo ha indotto – ?

Forse per dar prova all’Angelo che anche un infinitesimale potenza dell’Uno ,di plotiniana memoria, può resistere alla ‘tentazione’ a cui la Ragione e le passioni inducono ?

Ma quale ‘tentazione’ ?
Se non quella formata dal desiderio di poter fare a meno del proprio Artefice .

Se così fosse, che prova contraria di grande ,infinita arroganza è stata data dall’Uomo al suo Creatore !

.

Ma… la sfida non è ancora terminata per il semplice fatto che l’Uomo esiste ancora , il giorno del Giudizio è ancora lontano .
Di conseguenza resta all’Umanità intera l’ultimo prodotto della Mente di una Divinità pagana uscito dal vaso di Pandora ;

la speranza

.

Nota (**)
Poche righe di spiegazione/presentazione per quanto in questo articolo scritto .
In un modo o nell’altro – personalmente o collettivamente – si finisce inevitabilmente con il confrontarci con ciò che è metafisico

– cioè sulla natura ultima di noi stessi e di quella delle leggi dell’Universo che ci circonda e di cui facciamo parte – ,

–Le ‘Verità Rivelate’ – le Religioni di tutto il Mondo – hanno dato le loro risposte tramandandole di generazione in generazione .
–Personaggi come B. Pascal – come visto nei quattro articoli circa la Sua ‘SCOMMESSA’, vedi in :’ARCHIVI’luglio/agosto/2011, – hanno fatto altrettanto apportando personali considerazioni .
–Atei ed associazioni di atei – come visto nei tre articoli :’ a proposito de/about/circa ‘ Unione Atei e Agnostici Razionalisti | UAAR ‘ , vedi in :’ ARCHIVI luglio/2011 – hanno tentato di scrollarsi di dosso ogni questione metafisica assolutizzando la Scienza, ovvero trasformando questa in una Religione .
Hanno creato una reale antinomia per elidere una presunta antinomia,ecco il loro risultato .

Personalmente – come spesso devo ribadire – ognuno ,riflettendo anche con l’apporto del Pensiero ed Esperienza altrui, tragga da tutto ciò le conclusioni che meglio crede senza tralasciare l’Idea principe che il fine è la salvaguardia dell’intera Collettività .

Nota finale.
L’interesse per l’Ente supremo ,che trova in Filosofia la Sua designazione col termine : ‘ONTOLOGIA ‘ , non è stato una prerogativa del Mondo filosofico ma anche del Mondo matematico, come l’impegno in merito di un logico prestato al Mondo del calcolo dimostra; quello di Kurt Gödel.
Come H.Bergson – un matematico prestato alla Filosofia ,conosciuto come :‘ il Filosofo del tempo’ -, Gödel si convinse del fatto che la mente umana – il cervello – era un semplice ‘ufficio telefonico centrale ‘, che
‘ non aggiunge nulla a ciò che riceve e che non è fornito di un apparato idoneo a produrre sensazioni e rappresentazioni ‘ .

Fu intuito il fatto che non si poteva ridurre ad un fatto puramente materiale/materialistico la creazione di immagini, rappresentazioni,modelli di ogni genere etc… da parte di un organo come il cervello.

L’infinitezza della mente umana per Gödel ed altri doveva necessariamente trarre origine dallo Spirito che la pervade, e non da elementi puramente materiali .

Tag Cloud