Solo Al Secondo Grado

Le DEMOCRAZIE da Contabili , alias (…)

   Le  DEMOCRAZIE  da  Contabili  ,

alias  ‘ l’affaire ‘  BERLUSCONI .

Con questa pagina ed i post che seguiranoo  si affronta, con alcune semplici note,  un tema assai ampio che rappresenta il cuore/la matrice di ogni problematica che quotidianamente affrontiamo ,tema che possiamo forse sintetizzare nelle seguenti domande ;

 ;   CHE COSA  E’  LA POLITICA ( A CHE SERVE  ? )

  e 

QUALE  E’  LA  POLITICA CHE  ATTUALMENTE  CI  GOVERNA   ?

fino a qualche anno fa  tutte queste domande si risolvevano in una drammatica contrapposizione tra due fronti ;

–quello occidentale con una economia del libero mercato ,

e

–quello orientale comunista .

Il secondo fronte, con la caduta del muro di Berlino ha fatto la fine che ha fatto

anche se come visto nell’ articolo  dell’10/giugno/2011 ;  ‘ NEWS  BATTISTI (&C.) ‘  e nelle  pagine ;

;”SOFRI, BATTISTI & C. (Dario FO incluso ) /riflessioni varie ”  ,

” I dossiers ; W.TOBAGI e G.ROSSA ”    e   ” TOP – SECRET ”   ,

questo fronte delle ‘belle speranze’ continua ad apparire erroneamente vivo e vegeto come le gemmazioni verdeggianti di alberi ormai morti ,

Ma ci soffermeremo nei post che seguiranno  sul primo fronte ; 

; quello della Collettività euro – occidentale e americana.

Tale fronte è apparso dalla caduta del muro, come colui che usciva unico vincitore da un ordalia di medievale memoria .

Come tale sembrava ,e sembra ancora a molti ,che la strada percorribile fosse solamente quella . Questo fronte appare come l’espressione dell’ unica Civiltà vera e propria frutto dell’espressione più alta del passato di tutta l’ Umanità intera o, in altri termini, la consumazione di tutto il Nostro passato .

[ Vedi in merito quanto edito nella  pagina ‘ ATTUALITA’ ; RUSSIA e dintorni ‘ ed ai relativi link  ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/attualita/

http://latorredibabele.blog.rai.it/2011/01/14/il-ritorno-del-baffone/#comments

vedi al sito a cui rinvia questo link , come questo errore sia comune anche tra persone tutt’altro che sprovvedute .]


  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cfr. ; a sinistra un Ordalia d’altri tempi

ed a destra una moderna .

 

 

 

( continua …)

 

Annunci

Commenti su: "Le DEMOCRAZIE da Contabili , alias (…)" (6)

  1. Quanto sopra preventivato si è puntualmente verificato ;

    ( vedi al link ;
    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/06/11/referendum-2011-perche-vincera-il-si/ )

    il raggiungimento del quorum
    e la
    vittoria dei (4) ‘SI’ .

    Era ovviamente nell’aria niente di straordinario .

    Mi preme qui sottolinerae solo qualche aspetto ;

    ogni situazione politica ha un suo grado di elesticità strettamente connessa con la situazione economica .
    Ogni piccola o grande rivoluzione
    – ed un referendum come questo è da ricomprendere tra le piccole rivoluzioni,è, in altri termini, un moto /voto di protesta –
    è indicativa di una analasticità ovvero di uno scollamento tra chi governa e coloro che sono governati .

    I primi hanno perso il senso del reale e con il voto referendario ne hanno subito le conseguenze .

    Ad es. ;il tentativo di riproporre il nucleare – dopo che nel precedente vecchio referendum la maggioranza dei cittadini ne rifiutò l’impiego – e sopratutto sull’onda emotiva del disastro di fukushima, indica la mancanza assoluta del senso della politica .
    Dopo fukushima doveva essere fatto – da parte del Governo – l’indispensabile passo indietro ed irrevocabile ( e non una moratoria ) sul nucleare .
    Questo ‘dietrofront’ avrebbe comportato una sorta di ‘regalia’ del governo ai cittadini assicurandosi la fiducia di quest’ultimi .
    Al contrario tutto è stato fatto rozzamente ; il nucleare è stato fatto apparire dal Governo come un sacrificio indispensabile .
    Attirando così sul Governo stesso un ampio dissenso .

    .

    Un altro bel regalo al Mondo ed alle future generazioni dopo Chernobyl …Fukushima

    cfr. con il post del 24/giugno/2011 dell’articolo dell’ 11/giugno/2011 ;’

    ; ‘REFERENDUM 2011 ,PERCHE’ VINCERA’ il ‘SI’ ‘;

    al link ;

    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/06/11/referendum-2011-perche-vincera-il-si/#comment-116

    (continua…)

  2. (…segue )

    Il ‘fenomeno politico’

    a cui tristemente stiamo assistendo all’interno del Nostro Paese e, che in parte avviene anche in altri, è quello di un regresso della politica a strutture arcaiche . E questo regresso – fatto ben più grave – è indicativo di un arresto dell’evolversi della Nostra Civiltà in forme nuove e più adatte ai nuovi tempi .

    Entrando in merito ; le forme primordiali che troviamo in una semplice analisi storica di varie Civiltà del passato ( Storia antica ) e in Epoche anche temporalmente distanti tra loro ,erano accomunatete da formazioni di ‘caste’ vere e proprie cioè di forze dominanti che sono ampiamente imparentate tra loro, legate intimamente al luogo ed alle strutture produttive .
    E sempiterne per il solo fatto di esistere .

    Si pensi – per rendere l’idea – alle strutture medioevali al :‘ Signore di un altro Signore ‘ con il gesto di porre le mani in quelle di chi appartenente a rango maggiore…

    Al periodo sopra indicato sappiamo esseresi sostituito quello ‘ borghese ‘.
    Epoca che per sua natura rappresenta la struttura di potere più elastica e camaleontica che la Storia abbia mai conosciuto .
    Ai titoli nobiliari si sostituiscono spirito imprenditoriale e denaro .E quest’ultimo segnava il passaggio di ‘categoria’, di ceto .
    Ad una ‘tavola rotonda ‘ di Cavalieri ed alti dignitari subentra l’organizzazione di Partito ; il Partito .
    Esso è stato l’elemento di spinta evolutiva economica e sociale fino agli inizi del secolo scorso .
    Pian piano col passare dei decenni,sempre più si è venuto a delineare il Partito come una sorta di ‘casta’ a cui si appartiene per ‘discendenza’ o apparentamento/affinità .
    Alle teste brillanti che avrebbero dovuto dirigere tali Partiti – poichè la visione dell’Uomo medio non è così lungimirante come quella che dirigevano e dovrebbero dirigere il partito – si sono sostituiti personaggi che nulla delle vecchie capacità direttive hanno .
    Sono li solo in virtù di un appartenenza di ‘casta’ cioè organica e non per capacità organizzativa .
    Da tutto questo non poteva che seguirne un palese immobilismo economico e sociale .
    Una fase di profondo regresso a cui ovviamente si accompagna anche quello morale ed etico .

    .
    Un’ immagine coerente con quanto sopra …

    (continua…)


  3. QUALE E’ LA POLITICA CHE ATTUALMENTE CI GOVERNA ?

    alias ,

    Quella CHIMERA chiamata DEMOCRAZIA

    E’ indubbio che le forme di stato e di Governo – quali Noi tutti conosciamo attraverso la Storia del Diritto – sono espressione di una data Epoca .
    Coloro che storicamente tentano percorsi ‘contro corrente storica’ sono destinati inevitabilmente al fallimento , ( generalmente sono bollati come ‘sognatori’ o ‘demagoghi’ o addirittura come ‘fanatici’ ).
    Dunque ogni traguardo politico è raggiunto nel rispetto delle regole del gioco che l’Epoca in cui si vive, impone.
    Coloro che alla Montesquieu od alla Rousseau – solo per fare un esempio tra i moltissimi fattibili – cercano di creare partendo da ‘Principi pre-giuridici’ sempiterni dei Modelli politici di Governo ideali, sono destinati o al fallimeto utopico – vedi a tal proposito ‘ La città del sole ‘ di Tommaso Campanella – o alla creazione di Modelli politici che pur formandosi concretamente e crescendo con potentissima forza ideologica ,come il Modello comunista attraverso il bolscevismo in Russia, e storicamente compiuto come quest’ultimo, sono poi miseramente falliti nel giro di alcuni decenni in quanto economicamente insostenibili e lontani dall’essenza dell’uomo stesso.

    Trasformare le Grandi (presunte tali) Teorie di questo o quel ‘Pensatore’ in Modello di riferimento valido per qualsiasi Epoca ,rappresenta un lavoro infruttuoso destianto a produrre espressioni politiche altrettanto infruttuose.
    E questo anche se esse sembrano al momento prendere piede ed avere ‘successo’ cioè appoggio elettorale o affermazione politica tout court .

    Platone con la redazione di una ‘Costituzione Ideale’ e sua applicazione nella Città Stato di Siracusa ottenne un tragico risultato .
    Se poi leggiamo le affermazioni contemporanee all’evento della Rivoluzione francese di un ormai vecchio Kant e di un giovane Hegel possiamo ben stupirci di queste affermazioni in relazione a ciò che di li a poco tale Rivoluzione produrrà di drammatico .

    Certo la ‘Teoria è bella’ ; grandi Idee ed Ideali di pochi uomini di animo puro ed animati dai più nobili sentimenti di universale egualitarismo e sincera speranza di un cammino catartico a senso unico dell’Umanità …

    Ma… la ‘realtà’ che subito ne segue ?

    Ben misera cosa rispetto agli Ideali di partenza.

    Per concludere in breve ;
    nulla vieta
    di continuare a sperare in un futuro radioso immutabile di affrancazione dell’umanità intera, ma se si pensa alle continue cadute in tali tentativi e sopratutto alle perversità che si vengono di volta in volta a creare con olocausti di massa in nome ‘del Popolo’,

    viene – di contro –
    il sospetto che ridimensionare tali ‘cosmiche mire’
    – accettando i propri limti ; limiti di un singolo uomo di una singola Nazione e dell’Epoca in cui si vive –
    sia la strada migliore da percorrere .

    La speranza – non a caso – in un ‘futuro radioso’ è stata sempre pronosticata con certezza dalle così dette ‘Verità Rivelate’ cioè dalle varie Religioni ma ‘saggiamente’ solo ‘ nell’aldilà ‘ .

    Trasformare un qualsiasi Modello politico di affrancazione dell’umanità in ‘Religione’ di Stato ha prodotto l’effetto opposto ;

    un Inferno in Terra .


    Dario Fo … ; ridendo e scherzando sul valore ‘dell’ Assoluto ‘ è poi scaduto nell’idolatria dell’ateismo,- attraverso il materialismo storico -, ed ha così finito solo con l’essere

    il giullare di se stesso

  4. Allego qui di seguito quanto già pubblicato con l’articolo del 4/novembre/2011, denominato :‘ G 20 a CANNES , novembre/2011 ‘ – vedi in ‘ARCHIVI’ novembre/2011 od al seguente link ;

    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/11/04/g-20-a-cannes-novembre2011/

    .

    Il Gruppo dei G 20 a Cannes , del novembre /2011 ;

    un confronto senza complimenti quando ‘ le cose ‘ si fanno difficili .

    Una breve premessa .

    Qualche anno or sono l’allora Presidente del Consiglio Giulio ANDREOTTI dovendo – come ora l’attuale Presidente, Silvio BERLUSCONI – far fronte alla grave crisi finanziaria chiese aiuto economico alla Germania – un prestito ,tanto per capirci – .
    Erano gli anni in cui in Italia giocava un famosissimo calciatore tedesco ;‘ Karl-Heinz Rummenigge ‘ nel club interista .
    Fu pagato a peso d’oro e questo stupì molto il mondo tedesco così da suscitare da parte di un politico tedesco una domanda impertinente al Presidente Andreotti .

    La domanda – più che altro uno sfottò in piena regola – fu :’

    :” (…) Ma come avete i soldi per comperare il Nostro Karl-Heinz Rummenigge e poi venite a chiederci i prestiti ? ”

    Se la Storia si ripete vichianamente eccone con Cannes 2011 un esempio lampante .

    La sciattezza dei governanti italiani – tutti dediti a pensare come meglio conservare i ‘cadreghino’ – porta ad una trascuratezza economica tale che attira su di loro il disprezzo di un SARKOZY (**)il figlio di un immigrato ungherese che di francese non solo non ha un nome ma nemmeno il sangue – che si è rifiutato di stringere la mano al Presidente italiano Berlusconi che – mai come in vita sua – ha manifestato un sorriso di tanto imbarazzo e umiliazione per tale episodio profondamente vessatorio .

    .

    Nota finale ;

    il greco Papandreu è stato letteralmente preso a pesci in faccia per il ‘giochetto’ dell’ipotizzato referendum popolare circa la decisione in seno alla Gracia se rimanere in Europa o meno e circa gli aiuti finanziari europei .

    Di certo l’universo economico politico italiano poteva evitare di ritrovarsi alle strette a mò della Grecia , con un comportamento sciatto e incapace di scelte coraggiose .

    Si pensi solo all’atteggiamento della ‘Lega‘ con un Bossi che rifiuta un Governo tecnico
    ( di cui vedi concetto all’ articolo ;’ La MANOVRA ECONOMICA / luglio 2011′, vedi in ‘ARCHIVIO’ luglio/2011 od al seguente link ;

    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/16/la-manovra-economica-luglio-2011/

    )

    ben sapendo che questo tipo di Governo prenderebbe misure economiche drastiche ormai sopratutto nei confronti del ‘sciur padrun’ – visto che la così detta ‘gente comune’ è ormai a tasche vuote – e quindi non vuole lasciarsi destituire dalla gestione della politica economica finanziaria .

    (**) In questo atteggiamento di SARKOZY nei confronti di BERLUSCONI, giurerei che c’è lo zampino della moglie Carla Bruni . Atteggiamento del tipo :”

    :” se stringi la mano a quel verme giuro che ‘non te la do più !’ ”

    .

    Possiamo ben capire la coraggiosa scelta di SARKOZY !

  5. Allego qui di seguito quanto già pubblicato con l’articolo del 11/novembre/2011, denominato

    :‘BERLUSCONI ed il suo TEMPO’

    ( vedi in ‘ARCHIVI’ novembre/2011 od al seguente link ;
    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/ )

    alias ;

    tutto ciò che si sa ma nessuno osa dire .

    Nell’ottica – ma non solo – degli ultimi drammatici eventi economici , di cui i più non sembrano stranamente rendersi conto o forse tentano di esorcizzarli con una sorta di apatia collettiva, seguono qui di seguito una serie di brevi considerazioni di questa singolare figura, ma non tale nell’ambito storico ,di un leader che come la fenice sembra risorgere dalle proprie ceneri .

    Primo punto .

    Storicamente non è certo il solo ne il primo . ( molti periodi hanno avuto il loro ‘Cesare’ – piccolo o grande che sia )

    Un vecchio adagio recita

    :’ Stati deboli attirano inevitabilmente uomini forti ‘

    Dopo la deblacle economica dei primi anni novanta
    è seguito una sorta di repulisti generale – non certo con uno stiletto, ma con una vera e propria mannaia giurisdizionale – della classe dirigente di allora .
    CRAXI in testa e colleghi sono stati resettati da giudici che se ,solo pochi anni prima , avessero solo osato chiamare in giudizio un politico della leadership sarebbe stato mandato ad amministrare la giustizia in una qualche isoletta siciliana o sarda .

    Tutta questa operazione ebbe il nome notorio di ‘tangentopoli ‘

    Nella storia si ritrova tutto questo ad es. nella Rivoluzione francese – dove la mannaia era non solo giuridica – e prima ancora nella remota antica Roma con il processo a Catilina etc…

    Berlusconi si ritrovò senza un ‘tutor’ politico
    – cioè CRAXI – che permetteva a lui di poter fare affari economici in cambio di ‘sovvenzioni private ad enti pubblici’ ( leggi :‘tangenti’ )cioè ai vari Partiti politici .Sovvenzioni che servivano a mandare avanti quella sorta di grande carrozzone dei privilegi ma anche para-assistenzialistico che costituiva il sottobosco della politica italiana .
    Berlusconi era uno tra i tanti ( industriali) che si piegavano gioco forza a quella sorta di patto non scritto .
    Anche l’universo F.I.A.T. era sottoposto a tutto questo,
    ma nessun componente della famiglia Agnelli ricevette avvisi di garanzia
    .
    Solo Romiti – l’allora amministratore delegato ebbe quache noia – ma poi fu ben ripagato da titolo/incarico senatoriale .

    Si noti dunque la differenza di trattamento tra vecchi consolidati ‘ricchi’ – gli Agnelli in questo caso – e ‘nuovi ricchi’ – Berlusconi -, malvisto perchè troppo bravo ed invadente come diverrà di li a poco quando scenderà inevitabilmente in politica .

    Secondo punto .

    Sceso in politica avrà campo facile ; spazzata via la vecchia classe di un tempo avrà strada libera .
    E dovrà percorrerla per evitare che nuovi ‘padroni politici’ per giunta anti capitalisti come il P.D. si sostituiscano a CRAXI nelle richieste economiche .Anzi tentino di distruggerlo economicamente perchè estraneo ai vecchi buoni salotti del Potere .(**)

    Una riprova di quanto qui sostenuto ?

    Ne fornisco due ;

    la prima
    sta nell’affermazione di Berlusconi nel film andato in onda su La 7 :‘ BERLUSCONI forever’ in cui afferma :’

    :’ quando manca una classe politica al potere io brindo a champagne ‘

    Una spiegazione possibile ad una affermazione di questo genere sta proprio nell’argomentazione di cui qui sopra .

    la seconda,

    sta nel fatto che dopo che BERLUSCONI è andato al potere – non dovendo più foraggiare i vari Partiti – si è arricchito a dismisura .
    E questo non tanto per le leggi ‘ad personam’ – forse anche per questo – ma principalmente perchè non doveva più pagare nessuno ! (*)

    (*)
    Una terza dimostrazione sta nel tentativo del PDL – cioè di Berlusconi stesso – di modificare un articolo della Costituzione italiana ;

    ;‘ l’articolo 41 ‘, che recita ;

    ; ”’ L’iniziativa economica privata è libera.
    Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.
    La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali .”’

    Può a prima vista apparire bizzarro modificare un articolo che già permette l’iniziativa privata anzi la tutela .
    Ma leggendo il terzo comma si nota che quella sorta di super visione di chi detiene il potere,
    – e Berlusconi ha certo pensato alla modifica di tale articolo in funzione di quando il potere non l’avrà più –
    ,ha permesso ai partiti di bloccare arbitrariamente a proprio uso e consumo molte iniziative private .
    In altri termini ha permesso la nascita ‘ dell’UNIVERSO TANGENTOPOLI ‘

    Pertanto modificare in senso più liberale quel terzo comma dell’articolo 41 voleva dire evitare il ‘ricatto politico’ da parte di un imprenditore .
    (**)
    Inoltre qualche giorno fa la nota giornalista politica Lucia ANNUNZIATA nella trasmissione di Gad LERNERL’infedele‘ alla domanda del conduttore circa l’atteggiamento della classe politica ( di sinistra nel caso) verso le famiglie del potere economico -come gli Agnelli- ebbe a rispondere con visibile titubanza affermando che vi è in Italia una sorta di timore reverenziale verso i vecchi gruppi di potere economico .

    In realtà Berlusconi – appare ora evidente per quanto sopra detto – è venuto a rompere tutto un collaudato vecchio e consolidato equilibrio fatto di potere economico e politico in cui ‘affarismo e politica’ si intendevano bene .
    Berlusconi al potere significava un assetto non accettabile perchè molti rimanevano ‘NON FORAGGIATI’ .

    In conclusione ?

    Non si pensi ingenuamente che si arriverà ad una nuova realtà più linda ,

    si tornerà in un modo o nell’altro

    ai ‘vecchi santi ‘

    in cui a nuovi padroni si sostiuiscono i vecchi .

    Come ne :‘La fattoria degli animali ‘ ( ‘Animal farm’ ), di George Orwell .

    (…)Alla fine il ‘vecchio padrone’ brinda con i ‘nuovi padroni’, i porci . In un sodalizio che non lascia spazio alcuno alla speranza .

    Vedi anche al seguente link ;

    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/10/25/1100/

  6. Riporto qui sotto quanto pubblicato nell’articolo del 17/novembre/2011,

    vedi direttamente al seguente link ;

    https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/11/17/milano-uno-due-tre/

    titolato :

    ‘ MILANO UNO DUE TRE ‘

    .

    MILANO UNO DUE TRE

    di

    Giorgio BOCCA

    Il testo integrale dell’articolo apparso 36 anni fa sul quotidiano

    :‘ IL GIORNO ‘

    e riportato per immagine parziale e con commento dell’interessato – Silvio BERLUSCONI

    nel film :‘ SILVIO FOREVER ‘ andato in onda su :‘ La7 ‘ l’ 8/settembre/2011

    Soggetto e sceneggiatura di,
    , Sergio RIZZO e Gian Antonio STELLA – gli Autori del famoso libro :‘ La CASTA ‘,

    Regia di,
    ,Roberto FAENZA e Filippo MACELLONI

    Ecco il testo leggibile integralmente ;

    Riporto quanto sopra con lo stesso spirito con cui in altro articolo ho riportato un vecchio testo del seicento francese ( La scommessa di Pascal ) .
    Si deve cioè sempre tenere presente quanto – televisivamente attraverso
    un film in questo caso – presentato a mò di prova/argomento etc…,per poi confrontarlo col testo originale – un articolo di giornale ,tra i vari elementi presentati nel film a sostegno di quanto ipotizzato -.

    Poi ognuno ne tragga – come dico sempre, ma alla luce dei dati completi e non alterati – le conclusioni che meglio crede .

    Un dato oggettivo iniziale ;
    questo vecchio articolo di giornale – de : Il GIORNOè stato nel film visibilmente alterato nella grafica ;

    L’immagine di una semplice veduta di una zona periferica di Milano ,riportata nell’articolo con sotto la didascalia :’

    :’ Scorcio dei nuovi quartieri residenziali sorti alla periferia di Milano, per ” un nuovo modo di abitare ” ‘ .

    è stata sostituita ad arte nel film di cui sopra, con l’immagine di un Silvio Berlusconi stile mafioso anni trenta della mala americana .

    Nell’articolo Bocca non cita mai Berlusconi ma forse lo fa indirettamente citando :’

    :’le grandi immobiliari ‘

    Personaggi citati direttamente nell’articolo di G.Bocca da Bocca stesso ;

    __ Mario CAPANNA ,
    il politico di sinistra ormai ‘a riposo’ che ” presenta a Milano due il suo libro ‘Monopoli e potere DC’ , proprio il posto giusto .”

    __ Francesco ALBERONI
    il noto sociologo che ” abita a San Felice, e dice :’Non ho fatto studi seri perchè non voglio farmi coinvolgere .Ma così,ad occhio e croce, direi che la spinta numero uno è stata quella dei figli giovani,da far abitare in un luogo tranquillo,sicuro.
    La media dei residenti è sui 35 anni .Il dramma verrà tra 15 o 20 anni ,quando i figli se ne andranno e i genitori invecchiati dovranno vivere nelle grandi case vuote .”

    __ Don Luigi Maria VERZE’,
    il noto Sacerdote attualissimo per lo ‘scandalo’ in corso dell’Ospedale San Raffaele ,
    che è :” arrivato dal Centro San Romanello di Monte Tabor a fondare l’ospedale San Raffaele,quello che allontana gli aerei e nel quale si curano non solo i malanni fisici ma anche le ‘anime preternaturali’ dei pazienti ” .
    Nel film è riportata una intervista al Sacerdote Don VERZE’ dopo che Berlusconi lo scorso 13/dicembre/2009 fu colpito al volto da una statuetta lanciata da uno squilibrato .

    ___
    L’articolo di Giorgio BOCCA termina con la seguente frase

    :” L’arte dei grandi speculatori è di avere molti complici ” .

    Si rifletta anche su quest’ultima frase (…) .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: