Solo Al Secondo Grado

Articoli con tag ‘http://www.ilmanifesto.it/archivi/commento/anno/2011/mese/04/articolo/4446/’

Quella CHIMERA chiamata DEMOCRAZIA


Quella etrusca…, d’Arezzo .

Era nell’aria da tempo .

Alcuni con chiarezza lo percepiscono, altri – attreverso i primi – percepiscono la tensione collettiva che il suo possibile arrivo determina .
I più ? I più come al solito dormono .
Il forte possibile vento di svolta è alle porte .
Ma non ce ne dovremmo stupire più di tanto. Almeno lo Storico non dovrebbe .

Il cambiamento che molti credono sostanziale è in realtà di facciata .
Come in questo blog già notato,
[ vedi ai link;
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/06/11/referendum-2011-perche-vincera-il-si/#comment-116
e,
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/attualita/ ],

le democrazie che hanno preso piede dal dopoguerra in poi non sono mai state delle vere democrazie .

E cosa allora? Viene da chiedersi.

Semplicemente delle strutture di Potere caratterizzate
– certamente anche da una possibilità di partecipazione al Potere, inteso quest’ultimo non solo politico ma anche e sopratutto economico, anche per Chi di estrazione più umile -,
dal principio insanabile di surrogazione di vecchie classi privilegiate con nuove ,economicamente più intraprendenti .
Tralasciamo poi
– senza però dimenticare il danno politico provocato dal materialismo storico –
le misere svolte pseudo libertarie dei Paesi dell’Est
( di cui vedi al secondo link qui sopra riportato )

Ciò che realmente è cambiato ,in questa surrogazione da vecchie a nuove classi, è la duttilità del nuovo Sistema nel suo insieme .

E’ certo che forme di corruzione si sono via via negli anni palesate sempre più, ma questo non deve stupire ; nella Roma – democratica/senatoriale – di Cesare i voti erano notoriamente mercanteggiati e non creavano scandalo .Ed altri esempi storici potrebbero essere portati .

Il fenomeno non è moderno – di questi ultimissimi anni – ma presenta marciscenza fin dal suo nascere post bellico .

Tutto questo è dunque in realtà l’esito ,già da tempo noto, di un’ Epoca decadente che potremmo definire ‘post cesarea’ .
Ed ora tutti i malesseri si presentano anche a livello politico come naturale conseguenza di un declino economico incipiente e inesorabile anche se forse con qualche rimedio temporaneo si potrà rintuzzare la debacle economica totale .

Coloro che inneggiano alle armi per

salvare la Democrazia

ovvero :

Jurgen Habermas ( secondo il filosofo Vattimo [*] )
Alberto Asor Rosa
Gianni/Gianteresio Vattimo [*] ; il referente dei primi due ,

[ vedi ai link ;

http://www.nuovitaliani.it/adon.pl?act=doc&doc=612

http://www.ilmanifesto.it/archivi/commento/anno/2011/mese/04/articolo/4446/

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=Z0ZMU

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/16/piazza-fascismo-e-par-condicio/104921/

Si noti il titolo dell’articolo del tedesco Jurgen Habermasal al primo link :‘ La politica senza qualità ‘ un chiaro riferimento all’Opera dello scrittore austriaco R. Musil :’ L’uomo senza qualità ‘ che si rifà all’Opera del Nostro Italo Svevo :’ La coscienza di Zeno’.
Si noti inoltre il titolo ,nell’ultimo link, :‘Piazza, fascismo e par condicio’ dato da Vattimo al Suo articolo.
Esso cela tutta la consunta e sterile polemica comunista da guerra fredda ,che stupisce in Chi – un Filosofo – dovrebbe avere come unico vessillo la ‘non faziosità’ in ciò che pensa ed afferma

].

,Costoro in realtà inneggiano a

salvare la vita di una Chimera !

Ciò che in realtà temono
è il ritorno di un passato che bussa alle porte come lo spettro shakespeariano nell’Amleto .
Non sto a ripetermi e vedi a tal proposito quanto scritto al link ;
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/26/a-b-breivik-norvegia-22-luglio-2011/

E…, è un passato che reclama inesorabile giustizia storica .

( CONTINUA…,nel commento qui sotto )

e cfr. con quanto alla pagina :‘Le DEMOCRAZIE da Contabili,alias (…)’
al seguente link ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/le-democrazie-da-contabili-alias/

[*]
Vattimo, il filosofo dal bel nome proprio;

Gianteresio

Come a suo tempo lo chiamarono papà e mammà, due calabresi,trapiantati ,come molti loro conterranei, nella città della F.I.A.T. ,Torino.
Un nome proprio – Gianteresio – che sembra un presagio o, come dicevano i latini :’

:’nomen omen’

Nome proprio sofisticato,
come le tendenze da maschiaccio di chi lo porta, comunque ,se non altro, coerente con il ‘vizio greco’ praticato nell’Antica Grecia da illustri filosofi di quel tempo,e di oggi,
che magari non avevano ‘di natura’ certe tendenze, ma per evitare di subire le sciagure familiari, come quella di esempio memorabile rappresentato da Socrate con la moglie Santippe , che lasciarono il segno in Platone – allievo di Socrate – ,
evitarono l’universo femminile sfogando in altra direzione le naturali pulsioni istintive.
Chissà cosa ne avrebbe pensato in merito il papà – integerrimo poliziotto ( e come tale notoriamente macista /macho ) – ,prematuramente scomparso che non poté vedere la costumanza del figlio adulto !

Tag Cloud