Solo Al Secondo Grado

Articoli con tag ‘lucia annunziata’

‘Il CHE’ , … Che Guevara ; Uno SPACCATO della NOSTRA SOCIETA’ , alias ; l’ IDENTIKIT ‘ …….

[ vedi link di rinvio in fondo a questo stesso articolo ] .

………..’ IL CHE ‘ del terzo millennio ;
sovrappeso, un pò miope e dall’espressione palesemente intransigente (**) .

Questa è in realtà l’immagine dei tristi accoliti del ‘CHE’ del XXI sec. ,
che seppur pochi gridano forte per coloro (le nuove generazioni) che non li ascoltano più.
Un pò come quei cani che più son piccoli più abbaiano e ringhiano ottenendo solo un unico effetto; quello ‘ SPAM ‘ .

Premessa ;
poche righe di spiegazione/presentazione .

Il presente articolo e le immagini d’animazione/disegni presentate ,frutto di una trasfigurazione in chiave moderna dell’immagine originale del notissimo guerrigliero argentino naturalizzato cubano ;

Ernesto Guevara

possono ben rappresentare l’evoluzione di tutto un Pensiero occidentale ,
ed in particolar modo europeo ed ancora più precisamente di una parte del mondo politico italiano ( parlamentare ed extra parlamentare ),
dal dopoguerra in poi fino alla caduta del Muro berlinese nel 1989 .
Il guaio – con particolar rilievo per il Nostro Paese, l’Italia, – è che qui tale modo di pensare perdura ancora .
Il risultato di tutto ciò è quanto mai bizzarro se non grottesco ;
si ottiene infatti un Pensiero che le immagini d’animazione qui presentate rappresentano appieno .

Lo scadimento da una realtà
ipotizzata attraverso un modello politico ideologico ed economico creato dal filosofo tedesco di origini ebraiche ,Carlo Marx e tragicamente realizzata nei Paesi comunisti
ad una nuova realtà puramente onirica e di sterile consistenza che alcuni intellettuali
( pseudo intellettuali che personalmente definisco :‘ GLI ANTI CASSANDRA ‘ ,vedi articolo al seguente link ;
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/i-dossiers-w-tobagi-e-g-rossa/ )
continuano a propugnare ; finendo con lo scadere nel grottesco come le due immagini trasfigurate mostrano/dimostrano .

(**)
Nota ulteriore sull’iimmagine;

; deriva da un lavoro di animazione televisivo :’ i Griffin‘ dell’americano MacFarlane .
In cui si critica attraverso il personaggio/protagonista, l’americano medio .
Bisogna riconoscere che in questo Paese – dove molte contraddizioni e leggerezze nei Suoi appartenenti sono presenti in modo marcato – si è tuttavia capaci di fare della satira di prim’ordine.

Ma….
Proviamo a fare un processo di destrutturazione e ricostruzione di questa stessa immagine –

– già di per se prodotto di trasformazione della famosa fotografia scattata dal fotografo cubano Korda, come sopra fatto cenno –

– , utilizzando la maestria di W. Disney . [ Dunque, come da titolo ,facciamo un ‘ IDENTIKIT ‘ ma… nel tempo ] .

Tolta la barba e gli occhiali, – quest’ultimi poco gli servono dato che legge poco (perchè sa già tutto ed è sicuro di tutto) – messa in evidenza la mascella forte (segno di indubbia forza di volontà), ed infine evidenziato un aspetto complessivo di rude determinazione (votata senza dubbio al benessere collettivo),[anche se qualche ‘mezza lasagna‘ di troppo gli ha fatto evidenziare la ‘curva della salute‘ ],

,ecco che otteniamo un personaggio creato negli anni sessanta, facente parte del mondo di W. Disney – più precisamente di ‘PAPEROPOLI’ – :

: ANACLETO MITRAGLIA .

Poche note su questo personaggio.

—’Minore’ nel senso che è poco presente a differenza di altri nelle famose storie a fumetti.
—’Monotono’ nel senso che è costantemente votato al litigio senza mezze misure.
—Sicuro delle proprie ragioni e sopratutto inamovibile nel NON discutere le argomentazioni altrui, anche se magari valide .
Incredibile come a distanza di anni, certi personaggi seppur frutto dell’ immaginazione siano a loro modo rimasti validi/attuali, nella loro capacità di tratteggiare con ironica intelligenza persone reali non solo del tempo in cui nacquero ma anche del Nostro .

Questo è il link
di rinvio al commento del 14/maggio/2011 alla pagina :’

SOFRI , BATTISTI & C. ( D. FO , incluso ) / Riflessioni varie.

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/sofri-battisti-c/#comment-80

commento che qui ripropongo sotto forma di articolo .

In conclusione (…) ?

Continuare a credere a falsi miti e sopratutto a coloro che li sbandierano a proprio uso e consumo non può che impedire pericolosamente e tragicamente il tentativo di affrontare concretamente e fattibilmente le nuove sfide che i nuovi tempi ci impongono !

Nota finale ;

Uno strano scherzo postumo del destino – o di chi pare a Voi – ha voluto che al Nostro Personaggio qui trattato ,tragicamente reale, fosse dato il nome di battesimo di

ERNESTO ;

proprio come il Protagonista di un’Opera teatrale di fine Ottocento di Oscar WILDE . Opera titolata :’
:’ L’importanza di chiamarsi Ernesto ‘ ( tit. orig.:’The Importance of Being Earnest’)

Opera in cui il brillante Wilde non smette mai di sottolineare ironicamente che :’

:’ solo chiamandosi Ernesto si può combinare qualcosa di buono affermandosi nella vita ‘

.[ Chissà se Ernesto Guevara ha mai rimproverato – o lodato – i genitori di avergli dato questo nome di battesimo ,costringendolo – o permettendogli – così (ad) un ruolo storico del tutto peculiare ; quello di scrivere favole per adulti con il piombo ! ].

In ogni caso alle volte la realtà – è proprio il caso di dirlo – supera la fantasia !

Nota ultima ;

Confrontando le due immagini qui sotto non vi sembrano omologhe con una semplice distinzione di sesso ?

Entrambi ipovedenti con lo stesso mento volitivo ed espressione, stesso sovrappeso etc…

Nota;
Voglio qui ricordare la famosa frase/slogan ripetuto a viva forza a Mestre in Italia, in occasione della visita dell’allora Presidente USA ,George W.Bush, – giugno 2004 – , da un gruppo di dimostranti.La frase era :’

“Dieci, cento, mille Nassiriya”

Ovvero un inno/lode alla strage avvenuta in Iraq contro una base italiana di militari – carabinieri in missione di pace, da parte di un gruppo terrorista iracheno. Morirono una cinquantina di militari tra italiani e altri.

Molti non sanno / e chi sa finge di non sapere che tale frase non è altro che una rielaborazione/parafrasi di una vecchia frase di Ernesto Guevara :’

“…creare due, tre, molti Vietnam / …create two three many Vietnam
Ernesto Guevara; ‘Scritti, discorsi, diari di guerriglia del Che 1969′ e ;’Diario del Che en Bolivia 1968’

Fate un pò Voi .

STRAGI/e (di Firenze) ; valutazioni | domande .

Sottotitolo ;

E’ LEGITTIMA LA DIFESA DELLA NOSTRA IDENTITA’ ETNICA,CULTURALE E DI CONSEGUENZA SOCIALE?

Dopo l’articolo ;

‘Via MODENESE 553 (…) the carnage’ ,

Gian Luca CASSERI; una strage annunciata.

( vedi qui sotto o direttamente al link :

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/12/14/via-modenese-553-the-carnage/ )

seguono qui di seguito alcune valutazioni – anche sotto forma di semplice domanda – di carattere generale .
Valutazioni che completano in parte le riflessioni su questo caso di FIRENZE del 13/dicembre/2011, come su quello NORVEGESE del 22/luglio/2011 ,

ma più in generale su TUTTI i casi di stragi presunte ‘di destra’ .

Considerazioni che Chi leggerà vedrà essere NON sommarie e sbrigative come quelle invece di cui la maggior parte dei MASS MEDIA si sono resi responsabili .

Ecco la prima valutazione sotto forma di domanda .

‘ Cosa ne pensate personalmente del Razzismo e su chi è razzista?”.

Una possibile risposta è di questo genere (riassumendo):’

:’ il razzista è un ignorantone ed il Razzismo è una teoria senza alcuna base scientifica.’

Gli stranieri – extracomunitari – sono più lavoratori/laboriosi di noi…
Quest’ultima frase,come altre sentite anche nella vita di tutti i giorni sono l’espressione di una sorta di anti ( leggi; contro) Razzismo.

L’espressione del suo rovesciamento.

Ma se l’anti/contro Razzismo reagisce alla causa presunta (il Razzismo) con le stesse modalità – rovesciate – ne ha la stessa valenza. E pertanto è ben poca cosa.

Operare in un campo come questo, con chiari e potenti riflessi politici,richiede una virtù impossibile; quella dell’impassibilità.
Di contro si può affermare che quando l’impassibilità è portata al completo distacco,non è neppure più una virtù.

Noi (italiani) non abbiamo avuto un ‘Fichte‘ ne Autori,uno francese l’altro inglese – (qui citati ma senza spenderne il nome) – artefice/i di costruzioni intellettuali sul Razzismo – teorie non campate in aria ma ben motivate ma colpevolmente accantonate dagli Stati attuali per meschini fini economici / commerciali – .

Che base volete che abbia il ‘Nostro’ presunto Razzismo (italiano) ? Nessuna.
Non si può costruire sul nulla.
E non siamo diventati improvvisamente razzisti,poichè siamo lontani dai modelli culturali o pseudo – culturali che potrebbero scatenarlo.

Ci si chiede allora come inquadrare il problema, giusto?

Ad ogni modo la domanda corretta è la seguente:

:” E’ LEGITTIMA LA DIFESA DELLA NOSTRA IDENTITA’ ETNICA,CULTURALE E DI CONSEGUENZA SOCIALE?”.

Si noti che questa domanda
– la cui fondatezza non è seriamente discutibile –

non mette minimamente in RELAZIONE le caratteristiche etniche di una specie o razza umana con il comportamento della stessa.

PERCHE’ QUESTA RELAZIONE E’ LA REALE MATRICE DEL RAZZISMO!.

Con il conseguente utilizzo/strumentalizzazione politico/a possibile.

A questa domanda ,
non vi è una risposta prettamente scientifica,

ma discrezionale

.

Voglio solo ricordare che in un qualsiasi gruppo umano,dal più semplice/tribale a quello più complesso la perpetuazione della propria genia è al primo posto.
Tutto è in funzione di questa priorità.

Se gruppi di etnia diversa dalla Nostra,
all’interno del nostro Paese finiscono con l’ostacolare il nostro ‘futuro genetico’,essendo antagonisti della nostra stessa etnia,non vedo perchè non debbano essere limitati nella loro espansione e sistemazione all’interno del nostro Paese.

Se invece questo,
lo si ritiene un fatto ben visto – poichè ad es. non si vuol rinunciare ad un tenore di vita più alto mediante rinuncia ad una famiglia e quindi a dei figli – per quanto ora ad es. portato non resta che comportarsi di conseguenza;rinunciare al proprio ‘futuro genetico’.Che finisce,essendo su larga scala,per essere un fatto sociale rilevante oltre che biologico.

Se in passato vi è stato chi ha scritto – correttamente – dei miti del xix e del xx sec.

,oggi si possono chiaramente vedere i NUOVI falsi miti a cavallo tra il xx e xxi sec.

cioè tra il secondo ed il terzo millennio,
miti – quest’ultimi del tutto falsi – su cui vuotamente/inutilmente i Governi fanno discutere ‘le masse’ per distoglierle dal centrare i punti salienti della realtà in cui siamo immersi.

Solo una nota finale ;

se ” l’ANTROPOLOGIA SOCIALE
era un mezzo distorto della scienza perchè al servizio del mondo politico di allora,
la ” SOCIOBIOLOGIA
è scienza corretta,nel senso ora detto, ed utile a stabilire la relazione – tra i vari modi di spiegarne il campo di indagine – tra ‘gene’ ed ‘idea’.


Uno tra mille in un giubilo apocalittico .

Saluti,topo.gigio .

BERLUSCONI ed il suo TEMPO

BERLUSCONI ed il suo TEMPO

alias ;

tutto ciò che si sa ma nessuno osa dire .

Nell’ottica – ma non solo – degli ultimi drammatici eventi economici , di cui i più non sembrano stranamente rendersi conto o forse tentano di esorcizzarli con una sorta di apatia collettiva, seguono qui di seguito una serie di brevi considerazioni di questa singolare figura, ma non tale nell’ambito storico ,di un leader che come la fenice sembra risorgere dalle proprie ceneri .

Primo punto .

Storicamente non è certo il solo ne il primo .
( Molti periodi hanno avuto il loro ‘Cesare’ – piccolo o grande che sia – )

Un vecchio adagio recita

:’ Stati deboli attirano inevitabilmente uomini forti ‘

Dopo la deblacle economica dei primi anni novanta
è seguito una sorta di repulisti generale – non certo con uno stiletto, ma con una vera e propria mannaia giurisdizionale – della classe dirigente di allora .
CRAXI in testa e colleghi sono stati resettati da giudici che se ,solo pochi anni prima , avessero solo osato chiamare in giudizio un politico della leadership sarebbe stato mandato ad amministrare la giustizia in una qualche isoletta siciliana o sarda .

Tutta questa operazione ebbe il nome notorio di

‘tangentopoli ‘

Nella storia si ritrova tutto questo ad es. nella Rivoluzione francese – dove la mannaia era non solo giuridica – e prima ancora nella remota antica Roma con il processo a Catilina etc…

Berlusconi si ritrovò senza un ‘tutor’ politico
– cioè CRAXI – che permetteva a lui ed altri di poter fare affari economici in cambio di ‘sovvenzioni private ad enti pubblici’ ( leggi :‘tangenti’ )cioè ai vari Partiti politici .
Sovvenzioni che servivano a mandare avanti quella sorta di grande carrozzone dei privilegi ma anche para-assistenzialistico che costituiva il sottobosco della politica italiana .
Berlusconi era uno tra i tanti ( industriali) che si piegavano gioco forza a quella sorta di patto non scritto .
Anche l’universo F.I.A.T. era sottoposto a tutto questo,
ma nessun componente della famiglia Agnelli ricevette avvisi di garanzia
.
Solo Romiti – l’allora amministratore delegato della F.I.A.T. – ebbe quache noia, ma poi fu ben ripagato da titolo/incarico senatoriale .

Si noti dunque la differenza
di trattamento tra vecchi consolidati ‘ricchi’ – gli Agnelli in questo caso – e ‘nuovi ricchi’ – Berlusconi -, malvisto perchè troppo bravo ed invadente come diverrà di li a poco quando scenderà inevitabilmente in politica .

Secondo punto .

Sceso in politica avrà campo facile ; spazzata via la vecchia classe di un tempo avrà strada libera .
E dovrà percorrerla per evitare che nuovi ‘padroni politici’ per giunta anti capitalisti come il P.D. si sostituiscano a CRAXI nelle richieste economiche .Anzi tentino di distruggerlo economicamente perchè estraneo ai vecchi buoni salotti del Potere .(**)

Una riprova di quanto qui sostenuto ?

Ne fornisco due ;

la prima
sta nell’affermazione di Berlusconi nel film andato in onda su La 7 :’ Silvio forever’ in cui afferma :’

:’ quando manca una classe politica al potere io brindo a champagne ‘[ // ]

(vedi testo del film citato direttamente attraverso il seguente link;)

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/quattro-chiacchiere-sul-cinema-d-essai-e-sul-suo-scomodo-valore/#comment-163

od anche;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/tag/cinema-dessai-silvio-forever/

Una spiegazione possibile ad una affermazione di questo genere sta proprio nell’argomentazione di cui qui sopra circa il foraggiamento ai vari partiti politici.

la seconda,

sta nel fatto che dopo che BERLUSCONI è andato al potere – non dovendo più sovvenzionare i vari Partiti – si è arricchito a dismisura .
E questo non tanto per le leggi ‘ad personam’ – forse anche per questo – ma principalmente perchè non doveva più pagare nessuno ! (*)

(*)
Una terza dimostrazione sta nel tentativo del PDL – cioè di Berlusconi stesso – di modificare un articolo della Costituzione italiana ;

;‘ l’articolo 41 ‘, che recita ;

”’L’iniziativa economica privata è libera.
Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.
La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali .”’

Può a prima vista apparire bizzarro modificare un articolo che già permette l’iniziativa privata anzi la tutela .
Ma leggendo il terzo comma si nota che quella sorta di super visione di chi detiene il potere,
– e Berlusconi ha certo pensato alla modifica di tale articolo in funzione di quando il potere non l’avrà più –
,ha permesso ai partiti di bloccare arbitrariamente a proprio uso e consumo molte iniziative private .
In altri termini ha permesso la nascita ‘ dell’UNIVERSO TANGENTOPOLI ‘

Pertanto modificare in senso più liberale quel terzo comma dell’articolo 41 voleva dire evitare il ‘ricatto politico’ perpetrato dal politicante di turno al potere, ai danni di un imprenditore e quindi ai danni di un’intera Collettività .

(**)
Inoltre qualche giorno fa la nota giornalista politica Lucia ANNUNZIATA nella trasmissione di Gad LERNERL’infedele‘ alla domanda del conduttore circa l’atteggiamento della classe politica ( di sinistra nel caso) verso le famiglie del potere economico -come gli Agnelli- ebbe a rispondere con visibile titubanza affermando che vi è in Italia una sorta di timore reverenziale verso i vecchi gruppi di potere economico .

In realtà Berlusconi – appare ora evidente per quanto sopra detto – è venuto a rompere tutto un collaudato vecchio e consolidato equilibrio fatto di potere economico e politico in cui ‘affarismo e politica’ si intendevano bene .
Berlusconi al potere significava un assetto non accettabile perchè molti rimanevano ‘NON FORAGGIATI’ .

In conclusione ?

Non si pensi ingenuamente che si arriverà ad una nuova realtà più linda ,

si tornerà in un modo o nell’altro

ai ‘vecchi santi ‘

in cui a nuovi padroni si sostiuiscono i vecchi .

Come ne : ‘La fattoria degli animali ‘ ( ‘Animal farm’ ), di George Orwell .

(…)Alla fine il ‘vecchio padrone’ brinda con i ‘nuovi padroni’, i porci . In un sodalizio che non lascia spazio alcuno alla speranza .

Vedi anche al seguente link ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/10/25/1100/

[ // ]

Le parole esatte espresse da Berlusconi nell’intervista riportata nel film trasmesso l’8/settembre/2011 su : La 7 ; ‘ Silvio forever’ sono le seguenti :”

Berlusconi
:” (…) a Milano succedono tutte le cose importanti. Roma è il centro politico e nient’altro .”

Giornalista
:” Ma queste decisioni politiche pesano in modo condizionante ? ”

Berlusconi
:” Ahimè si,
io sono un qualunquista da questo punto di vista,perchè quando tutti sono preoccupati che siamo in crisi di Governo,
– io ho degli amici che mi telefonano da New York che mi dicono :” Ah perbacco ti va male non c’è il Governo ! ” –
io invece gli dico :” guarda che sto brindando a champagne ! E mi auguro che non ci sia per molto tempo ” .

Cloud dei tag