Solo Al Secondo Grado

Articoli con tag ‘mario monti’

24h ago; Salvini… ai Romani…

24h ago; Salvini ,il milanese Matteo, dice ai Romani…:”

…:” Renzi ,il fiorentino Matteo, è un servo sciocco di Bruxelles “

cielo romano; minaccia pioggia ma... è solo una nuvola passeggera del nord

cielo romano;
minaccia pioggia ma… è solo una nuvola passeggera del nord

Poche righe di cronaca,prima di alcune di commento.

Sabato 28/febbraio/2015 ;
Il partito ‘lega Nord’ capeggiato dal suo neo segretario Matteo Salvini, decide un incursione politica nella capitale d’Italia.
Poche ma chiare dichiarazioni da tempo ribadite e così riassumibili;

°
Matteo , quello fiorentino , ‘ è un servo sciocco di Bruxelles ‘ ; ovvero dopo i due precedenti Presidenti del Consiglio dei Ministri ,
Mario Monti ed Enrico Letta ( quest’ultimo ‘cardinal nipote’ dello zio Gianni che sta sulle barricate opposte ),
eletti senza il consenso popolare, ma da pressioni esterne ovvero dalla ‘Troika’ europea, ci si trova ancora, a giudizio di Matteo ,quello milanese, con un Presidente del Consiglio italiano manovrato a mo’ di burattino da una sorta di ‘governance lobby’ di burocrati e banchieri .

°
Matteo, ancora quello milanese , non risparmia neanche attacchi alla Confindustria, benché rappresenti una grossa fetta del bacino produttivo lombardo-veneto, quindi del cuore elettorale della lega Nord .
Confindustria ritenuta complice della troika e ostile alle tante piccole industrie di stampo artigianale che sono la vera anima industriale e sociale del Nord Italia e non solo .

°
A questa manifestazione hanno preso parte solidalmente rappresentanti di ‘Casa Pound’ , bollati con disprezzo dai giornalisti televisivi come ‘neofascisti’ , e
Giorgia Meloni ,ex berlusconiana, leader del neo partito ‘Fratelli d’italia’ .

Questa la cronaca. _______________________

Poche righe di commento ;

rinvio prima di tutto al seguente link;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2012/04/27/roma-ladrona-lega-pendant-2/
.
Che l’Italia sia notoriamente divisa non vi è dubbio.
La sua lunga conformazione geografica fa da pendant ad una lunga sequela conformata di interessi, capacità e mentalità profondamente differenti .
Ma un solo elemento sembra essere il leitmotiv legante tutte queste diversità ;

la faziosità di parte,

– che in politica si percepisce nel ‘carpe diem’ ,palesemente lapalissiano, dei comizi improvvisati da politici ruba mazzo ( leggi ‘voti‘) arringa popolino come quello di Salvini a Roma, –

che impedisce una coesione nazionale ‘salva Italia’ e sopratutto capace di fare fronte comune verso/contro ,un tempo, gli altri Paesi europei che definivano l’Italia come ‘una semplice espressione geografica’
ed oggi verso/contro un’Europa che snobba l’Italia come fosse un parente povero e sciatto .
Manifestazioni di questo genere si devono fare per unire e non per dividere e portare a casa qualche voto in più sulla scia ,ad esempio, di una isteria collettiva da invasione di nord africani musulmani potenzialmente terroristi talebani .

Tanto più che il Nostro Matteo, sempre quello milanese , la faccia del ‘duro’ o, come diceva ‘ l’Umberto (Bossi)’ :” noi della lega ce l’abbiamo duro”

non ce l’ha davvero

;
notate che si è fatto crescere la barba per sembrare uno tosto, ma resta un ‘bel paciarot’ (cicciotto/rotondotto) come dicono a Milano .
E per giunta assomiglia tanto al comico Renato Pozzetto ,anche lui milanese;

Salvini e Pozzetto; rispettivamente un politico ed un comico. Non sembrano fratelli?Separati in culla!

Salvini e Pozzetto;
rispettivamente un politico ed un comico.
Non sembrano fratelli?Separati in culla!

Matteo ,quello fiorentino, deve andare a casa per quello milanese ! Notate che si  è fatto crescere la barba per un look da duro !

Matteo ,quello fiorentino, deve andare a casa per quello milanese !
Notate che si è fatto crescere la barba per un look da duro !

Nota finale;

Se ci si chiede :‘come mai questa incursione nel centro Italia di Matteo, quello lombardo,(?)
si fa presto a trovare una risposta ;

__
fallito il tentativo federalista,cioè secessionista del lombardo veneto dal resto d’Italia, tentativo portato avanti per anni, sopratutto per illudere i leghisti viscerali , campanilisti e sempliciotti ma preziosi per il voto,
portato avanti dalla dirigenza come la ‘carota con bastone’ per i somari di turno ( i sempliciotti di cui sopra )

__
Fallita la banca dei lombardi – CrediNord, poi CrediEuronord a causa di cattiva gestione anche nepotistica ed imprenditoriale ( dimostrando così che non sono proprio dei super men i lombardi operosi)

__
sputtanatosi Bossi,il Senatur Umberto, a causa dei figli scialacquatori,
così da far dubitare che solo Roma è ladrona…Senza contare il suo coinvolgimento in tangentopoli.

__
Ridottosi considerevolmente il bacino elettorale al nord e quasi nullo nel centro sud anche per le continue offese ai potenziali elettori del centro sud del tipo :’ andate a lavorare ,scioperati, / gli abruzzesi (dopo il terremoto del 2009 ) sono ‘una palla al piede’…
Accuse/offese che Salvini sta attenuando con affermazioni del tipo :” sui meridionali ci siamo sbagliati in fondo lo dimostrano con la loro attuale operatività…”

____________ Ecco che bisognava passare al contrattacco e Matteo, quello lombardo, lo ha fatto al meglio delle carte che ha in mano.Sfruttando gli argomenti populisti di cui sopra parlato .

Annunci

ELEZIONI POLITICHE d’ITALIA 2013 …

ELEZIONI POLITICHE d’ITALIA 2013 …

…le prime…

bolle di sapone 3

Come è andata è sotto gli occhi di tutti; una sorta di pareggio tra una presunta destra e un’altra presunta sinistra.
Elemento destabilizzante – per le due forze ora dette – sta nel movimento cinque stelle del comico Beppe Grillo . ‘Tutto il resto è noia ‘ come recita una vecchia canzone .

Ma proviamo a dare una binocolata da vicino a ciò che tale risultato rappresenta in relazione a coloro che hanno eletto tali forze come forze rappresentanti del Paese e quindi legiferanti .

a)
Un comico di nome Beppe Grillo,
decide di fondare un movimento politico che ottiene consenso .
Come stona, da un lato,
con i vecchi rappresentanti politici di una volta come Aldo MORO, FANFANI l’ex Presidente Giovanni LEONE etc… tutti seri se non ieratici Politici che in realtà vendevano fumo per alta Democrazia . Democrazia che trovava per giunta sostegno nelle Sue fondamenta nella cristianità romana ( Democrazia cristiana…ricordate ? )
Come è assonante, dall’altro,
con le origine burlesche di Grillo a cui bisogna riconoscere il merito di palesare, con il proprio movimento, il livello di quella vecchia politica – e sua attuale erede fatta ancora di ‘parrucconi’ – alla sua formazione di Giullare ma non di corte…
b)
Bersani ,
lo smacchiatore di giaguari , con le sue vecchie strategie di partito , continua in realtà a sventolare le bandiere sessantottine rivoluzionarie del malcontento popolare a cui nessuno oramai crede più .
Pur raccogliendo un numero non indifferente di voti finisce come sempre per lasciarli inutilizzati al fine del Governo del Paese .

c)
Silvio, l’eterno Berlusconi,
dimostra – anche in relazione all’età non indifferente che si avvicina agli ottanta – una capacità di lottare non indifferente . Ma … per chi ?

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/11/11/berlusconi-ed-il-suo-tempo/

Ciò che lascia perplessi è che fa leva su meschine promesse elettorali – restituire l’ IMU – ICI etc… – e ciò che lascia ancor più perplessi e amareggiati è che vi siano elettori che raccolgono simili proposte . Una sorta di mercimonio elettorale, a cui non si può che guardare con disgusto .

d)
Mario MONTI,
il cui attaccamento al mondo ultraterreno è ben noto ,viene choccato dal Suo rappresentante in Terra ; l’attuale Benedetto XVI dà le dimissioni – più precisamente rinuncia – quando Monti stesso cerca in simili figure non tanto un referente ‘pro popoli’, ma un sostegno personale alle proprie decisioni terrene .
Il nostro caro legnoso e asimmetrico Professore viene ridimensionato dalla masnada di elettori che non capiscono che bisogna risanare qua e là analiticamente secondo algidi algoritmi economici, che non tengono conto – come non ne ha tenuto conto Monti stesso – che la politica economica non è pura economia e quindi non è pura scienza ma arte dell’equilibrio . Perchè è in questo il vero errore di Monti .

e)
infine la paccottiglia
da un Oscar GIANNINO che sbandiera titoli accademici inesistenti e si svergogna da se, ad un Casini ( Pier Ferdinando ,vedete che bel nome ha ) che scende dall’Olimpo tra gli umili per la prma volta nella sua vita ,
ad un Ingroia che si era auto sovrastimato anche pubblicamente ritenendosi il novello Salvatore della Patria .
( Come ha potuto ,un essere così dormiente e imbambolato, entrare in Magistratura resta per molti un fatto avvolto nel velo del mistero ) .
Ad un La Russa , Poponi ,no scusate, Meloni etc… per concludere che fondano un Partito : ‘ Fratelli d’Italia ‘ che ricorda un film di qualche anno fa con Jerri Calà … Ma!

Caro PRESIDENTE !

Caro PRESIDENTE !


Parafrasando le parole di Vasco Rossi ;
‘le frequentazioni pericolose’ del Pres. Napolitano . Si noti alla destra di Napolitano l’ex leader – dittatore rumeno – Ceauşescu .

‘Ciò che fa di uno Stato un inferno , è precisamente il tentativo dell’Uomo di farne un Paradiso sulla Terra’.
.
Friedrich Hölderlin

[ Affermazione poi ripresa da Karl POPPER ]

Premessa ;

un Presidente è ,e deve essere, il Presidente di tutti Noi .
E’ con questo sincero auspicio che scrivo quanto segue .

Giorgio NAPOLITANO ;

il primo Presidente della Repubblica italiana di estrazione comunista pura, avendo fatto parte della dirigenza del P.C.I. .

Fin qua nulla di male, nulla da eccepire, se non che i tempi si evolvono verso un ‘pluralismo’ che finisce con il far affermare forze-guida (auto) proclamate(si) vindici dei più deboli e bisognosi .
Guida delle Masse amorfe ed ignoranti che da sempre soprafatte nella Storia dell’Uomo trovano in pochi Loro autorevoli altruisti rappresentanti ‘illuminati’ la forza di emergere facendo valere i loro sacrosanti diritti .

Bla, bla ed ancora bla

.
Ma … guardiamo in faccia – prammaticamente – alla realtà attuale seguendo il comportamento di Chi è stato una forza guida ,semmai pure spirtuale, di tali Masse reiette .
Guardiamo cioè all’operato ,negli ultimi tempi, del Nostro caro Presidente Giorgio NAPOLITANO .
Guardiamo – più precisamente – al ragionamento che possiamo ipotizzare sottende il Suo Pensiero in base ai tre seguenti episodi politici che Lo riguardano .

In forza della drammatica situazione economica italiana ,

[ ma anche politica ,con un Presidente del Consiglio dei Ministri – S. Berlusconi – impegolato in vicende amorose da postribolo ]

Sempre parafrasando le parole di Vasco Rossi;
‘le frequentazioni pericolose’ del Pres. S. Berlusconi . Molto più comprensibili ed auspicabili se confrontate con quelle del Pres. NAPOLITANO !

,all’interno di un contesto internazionale altrettanto drammatico ,
NAPOLITANO elegge nel novembre/2011, senza un preciso concerto parlamentare un non parlamentare ;Mario MONTI ( dopo averlo in tutta fretta nominato Senatore a vita ) .
In sostanza forma un Governo tecnico – di cui vedi concetto al seguente link ;
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/16/la-manovra-economica-luglio-2011/

senza un accordo parlamentare ben preciso ,come di regola, esautorando il precedente Governo presieduto da Berlusconi .

— Propone successivamente di dare la cittadinanza italiana ai figli di immigrati stranieri .
E appare chiaro – di conseguenza – il risvolto politico di finire così con l’influenzare il voto elettorale politico a favore della sinistra italiana .

Quando – di badi bene – per anni scandalosamente ,e senza precedenti in nessun altro Paese così detto civile , – non si è mai data la possibilità agli italiani residenti all’estero di votare attraverso le ambasciate italiane ( ma solo rientrando in Italia, con spese insopportabili ai più )

per il fatto che la sinistra temeva che tali voti avrebbero favorito la destra italiana !

Infine, terzo ‘episodio politico’, pochi giorni fa, in occasione del 25/aprile (2012) ,il Nostro caro Presidente NAPOLITANO avverte dei pericoli della così detta ‘anti politica’ di cui il noto comico Beppe GRILLO ,attraverso il suo movimento ‘cinque stelle’ ,si è reso interprete .

Come se un qualsiasi cittadino non avesse il diritto di manifestare apertamente il proprio dissenso !

__________________________

Mi fermo qua invitando Chi legge a riflettere su Coloro che per formazione politica/culturale avendo assorbito l’Universo politico, descritto in alcune pagine ed articoli di questo blog, quale quello comunista che la storia ci ha mostrato essere anti democratico (‘), difficilmente cambiano poi stile comportamentale in senso veramente liberale.

Poco vale – ad esempio – cambiare denominazione da Partito Comunista italiano in Partito Democratico se poi si mantengono intatti certi schemi culturali che portano a conclusioni o anti liberali o di parte – e quindi non rappresentanti tutta la Collettività , – ma solo di ideologie estreme nelle loro conclusioni , peraltro superate dai tempi spesso in modo tragico .

Il colore delle bugie

(‘)
o, come diceva l’economista F.A. von Hayek la via del socialismo è la via verso l’asservimento (schiavitù) attraverso un processo di straniamento economico dalla vita economica del singolo individuo,e finendo con irregimentare ogni sua attività umana .

Nota finale ;

rinvio al seguente link ( vedi primo commento datato 6/aprile/2011 titolato :’La RISPOSTA’ )

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/sofri-battisti-c/

in cui si evidenzia – da parole del Pres. NAPOLITANO stesso – il modo di ragionare che Lo caratterizza .

Il compassato MONTI il sanguigno Di PIETRO


……………………………………………………………………………………..

Mari e Monti; come in gastronomia !

Il fatto ;

ROMA (Reuters) – Durissime accuse al governo sono state lanciate oggi da Antonio Di Pietro, leader dell’Idv all’opposizione, oggi alla Camera, durante le dichiarazioni di voto sul decreto legge sulle semplificazioni burocratiche.

Contestando la politica economica dell’esecutivo di Mario Monti, Di Pietro ha detto che “vi sono persone che non arrivano a fine mese che si stanno suicidando. Lei ce li ha sulla coscienza questi suicidi, perché lei sta usando due pesi e due misure”.

“Dovevate rimettere a posto i conti, ma dovevate anche far pagare il conto a chi il conto poteva pagarlo e non sempre ai più deboli e soprattutto ai più onesti”, ha detto il leader Idv.

Di Pietro accusa Monti di avere cercato di rimettere a posto i conti pubblici e ridare credibilità internazionale all’Italia aumentando la pressione fiscale sulle fasce a reddito più basso e facendo una riforma del mercato del lavoro penalizzante per i lavoratori.

(Roberto Landucci)

Una breve considerazione in merito a quanto sopra ;

da una parte,

Di Pietro .
Non ha mai nascosto la sua origine terragna. Si è anche vantato di conoscere come si coltiva un ettaro (preciso) di terra in modo ottimale/redditizio . [**]
La sua crudezza, i suoi atteggiamenti da rude poliziotto – benchè magistrato – durante il periodo di tangentopoli quando era il vero/reale protagonista di quella sorta di repulisti generale di una repubblica partitica marciscente, li ricordiamo bene .
Come ricordiamo bene quando alcuni suicidi avvennero grazie alla durezza che si era creata attorno ai responsabili di quel mondo corrotto.

Non li difendo davvero , moralmente se la sono cercata e meritata !

Ora si lamenta dei suicidi che avvengono come conseguenza di una durezza economica della politica finalizzata a risanare a tutti i costi l’economia, il bilancio statale .
Come se dicesse ; ‘quelli di tangentopoli’ se la sono cercata , ‘questi’ sono vittime innocenti del sistema .

Dall’altra,
Mario Monti.
Un compassato professore universitario dai modi apparentemente algidi ma in realtà semplicemente con atteggiamenti che troviamo in tutte le Università almeno d’Italia ; modi gentilissimi che in realtà comandano/ordinano, senza spazio per un benchè minimo dissenso, premettendo il termine :” per cortesia/prego …” ed un mezzo sorriso appena accennato .
A questo Professore è toccato il compito ingrato di essere a capo di un ‘Governo tecnico’ ,

( di cui vedi definizione al seguente link ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/16/la-manovra-economica-luglio-2011/

)

, gli è toccato risanare i conti di anni di allegra amministrazione strafalciona e consociativa in cui anche i cittadini semplici avevano la loro responsabilità nell’accettare che ciò avvenisse sotto i loro occhi in cambio magari di un piccolo insignificante vantaggio a loro favore !

Ci siamo bevuti l’Italia !

Tutti quanti nessuno escluso ; anche chi sapeva ‘di candore più puro’ ! .

Il demonizzare di Di Pietro,
trova dunque in quest’ottica tutto il suo ridimensionamento ; tanto più che avrebbe dovuto prendersela con l’Europa – Francia e Germania in testa – che hanno spinto a queste situazioni drammatiche .

Mario Monti,
come molti altri – e per giunta da economista puro – sapeva bene che ci saremmo trovati prima o poi Noi tutti italiani, di fronte a questo dramma collettivo .
E come ognuno di Noi ha la sua personale e morale responsabilità .

Accusarci a vicenda o rimbeccarsi l’uno contro l’altro come i ‘polli di Renzo’ – ricordate l’Opera del Manzoni…? – ha poco senso e serve semmai a scaricare le tensioni sociali createsi o a fare populismo da tribuno della plebe a fini elettorali .
Dall’altro si noti come i ‘tecnicismi’, anche se affidati a ‘compassati professori’, possono produrre effetti di chiaro dramma sociale come nelle così dette ‘dittature’ .

[**]
Tant’è che il notissimo architetto Massimiliano Fuksas , sentendo le parole di Di Pietro in una nota trasmissione televisiva , lo invitò ad andare a zappare .

Tag Cloud