Solo Al Secondo Grado

Articoli con tag ‘otto e mezzo’

Giovanni Floris

Giovanni Floris,

il giornalista.

'danton'

Ieri sera ,3 aprile 2013, nel noto programma televisivo ‘Otto e mezzo’ sulla rete televisiva ‘La7’ Giovanni Floris ha presentato con la collega conduttrice del programma, Lilli Gruber, il suo ultimo libro ;

libro floris

Le tesi ivi riportate sono state ben espresse sia dall’Autore sia da un reportage televisivo all’interno del programma stesso .

Lapalissiane senza ombra di dubbio ; chi ha voglia di buttare tempo e denaro – il prezzo d’acquisto – non deve far altro che comprarsi il libro e leggerselo .

Ciò che appare più interessante sono invece le affermazioni che questo giornalista sardo trapiantato a Roma ,ha fatto nel corso del programma .
Tesi che lasciano stupiti se si pensa alla solida formazione culturale dello stesso in tema di politica e sociologia .

canotto,gommone.
Afferma ,parlando del movimento politico di Grillo, che esautorare le forze intermedie tra coloro che detengono il potere e coloro – i cittadini – che ne sono assoggettati è fatto pericoloso per la Democrazia per cui si finisce per passare

dalla ‘casta’ alla ‘setta ‘

Basta rispolverare vecchi scrittori – mai tramontati – come il filosofo svizzero naturalizzato francese,

Jean-Jacques Rousseau

per capire la superficialità di certe affermazioni.
Difatti,ricordo in merito, che Rousseau non si peritava di affermare che il cittadino è libero il giorno delle elezioni poi è servo per tutti i giorni restanti della legislatura ( Le Contrat social ) .

La Sua tesi – quella di spessore di Rousseau – era che unica soluzione vera democratica ,stava nella Democrazia diretta .

Cioè quella che escludeva ogni elemento intermedio tra chi amministra e chi viene amministrato . Anzi con tale metodo le due Figure si fondono.
Ne abbiamo vago esempio nel nostro sistema democratico rappresentativo col sistema del referendum che però è solo abrogativo e non costitutivo .

il filosofo svizzero francese ro

Un vero intellettuale d’altri tempi .

Inutile dilungarsi su altre affermazioni stravaganti giuggiolone fatte in quel programma . Quanto sopra riportato basta ed avanza per trarne le conclusioni in merito a simili figure autoreferenziatesi .

Nota;
non è esatto pensare che certi salami ricoprono certi ruoli istituzionali o incarichi televisivi solo per ‘conoscenze ed appoggi’,
,la verità è da ricercare nel desiderio di Alcuni – per nulla salami – di far ricoprire certi incarichi a coloro che danno – ovvero incidere profondamente nelle vere questioni di fragilità economica e ingiustizia sociale – non possono fare a Quelli che veramente dirigono il potere e che rappresentano non forze oscure del Sistema ma semplicemente i ceti più abbienti che non demordono nel mantenere i loro privilegi pur a costo di veder naufragare il Paese intero .

Annunci

ITALIA , elezioni 2013 ; POLITICANTI D’ASSALTO

ITALIA , elezioni 2013 ; POLITICANTI D’ASSALTO

‘Stati deboli attirano inevitabilmente uomini forti’ – o presunti tali e, a mio avviso assimilabili più alle iene o se si vuole agli avvoltoi che ad esseri umani – .

Un grande Regista del recente passato,
Luis Buñuel, fà dire, nell’incipit del Suo film: ”Estasi di un delitto” ad una voce narrante fuori campo che altra non è che il protagonista da adulto che narra se stesso nell’arco della sua vita:”

” Il MESSICO ERA ALLORA in PIENA RIVOLUZIONE ; DIVERSE FAZIONI si CONTENDEVANO il POTERE . TUTTE EGUALMENTE ANSIOSE di DARE al PAESE PACE e BENESSERE . E SOPRATUTTO EGUALMENTE ENERGICHE e SBRIGATIVE nell’ IMPORRE i LORO NOBILI IDEALI ” .

Bisogna anche aggiungere che la storia si ripete inevitabilmente ancora vichianamente ;

Mario Monti
il compassato professore d’economia ,con forti inclinazioni religiose così da coltivare – certo segretamente anche per doveroso senso d’umiltà, pietra miliare di ogni buon cattolico – il senso del Suo impegno in economia applicata al mondo politico in chiave redentiva come Gesù di Nazareth fece duemila anni or sono in ambito prettamente religioso .

Ebbene il Nostro Professore finisce per creare ,o tentare di creare, un nuovo Centro politico che di nuovo ha ben poco ma che del marcescente passato D.C.democrazia cristiana per chi non ricorda bene – ha molto, moltissimo .

Vedi al seguente link ;

http://www.facebook.com/home.php#!/MarioMonti.ufficiale?fref=ts&rf=148403421850780

E…Berlusconi, l’eterno Silvio ?

Rinvio senza ripetermi a quanto al seguente link;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/11/11/berlusconi-ed-il-suo-tempo/

Non dimentichiamoci di BERSANI,

che , come da sua stessa affermazione ad una puntata di Otto e mezzo della Gruber, ebbe a dire che ad una riscrittura della Storia : ”non ci credo mica tanto” .
Come dire che non si cambia idea non si cambiano ideali qualunque sia il corso della Storia .

Ricordo in merito che – secondo un vecchio adagio – solo una categoria di persone non cambia mai idea.

Lasciamo – tralasciamo – il sottobosco degli arrivisti, sciacalletti rodomonti e compagnia bella che tentano la scalata dopo essersi posti la seguente domanda :”

:” se ci sono riusciti Loro… perchè non posso provarci anch’io ? ”

E, la questione non la si può risolvere pensando di lasciarli al loro destino perchè dalle loro decisioni dipende quello dei più !

mondo bacato 2

Oliviero DILIBERTO | OTTO e MEZZO La7

Oliviero DILIBERTO | OTTO e MEZZO La7 | La svolta ?

Nota/premessa .

Pochi giorni fa il, 16/ottobre 2011 , O. DILIBERTO – un esponente assai noto della ‘sinistra italiana’ attualmente della formazione politica ‘ PdCI ‘ ; il Partito dei Comunisti Italiani di cui è segretario nazionale – ha partaecipato alla trasmissione televisiva,a carattere principalmente politico, ‘otto e mezzo’ sulla rete ‘La7’ .

In discussione è stato un fatto di cronaca del 16 ottobre stesso, in occasione di una manifestazione a Roma contro l’immobilità del Governo attuale,ritenuto inerte nel prendere misure contro la disoccupazione giovanile . Protagonisti della manifestazione il movimento degli ‘indignati’– manifestazione sfociata in una bagarre da osteria -, protagonisti della ‘bagarre’il movimento dei ‘black bloc‘ .

————–

Fin qua potremmo dire ‘nulla di nuovo’ sotto il sole .

La svolta vera – ma solo di facciata ,è da temere – sta nella affermazione di O. DILIBERTO che commentando le affermazioni di alcuni dimostranti – a viso scoperto, dunque non ‘black bloc’ – che gridavano ai poliziotti :”servi del potere”

li ha definiti :‘ DELINQUENTI .

Il giornalista de,’La7′ ( Nicola Porro ) – apparso assai stupito del commento di Diliberto, gli ribatte :’

:’ ma come avete sempre affermato ‘‘ i compagni che sbagliano…’

Al che il ‘Nostro eroe’ afferma : ‘di non averlo mai detto’ e con una faccia di bronzo di prim’ordine aggiunge che :’

:’ noi siamo i continuatori della tradizione di Guido ROSSA… ( di cui vedi pagina al seguente link ,
, https://soloalsecondogrado.wordpress.com/i-dossiers-w-tobagi-e-g-rossa/ )

.
Facile capire – non serve neanche intuire – il suo trasformismo alla Fregoli per ottenere nuovo consenso elettorale dopo che si è usciti , come O. DILIBERTO & C. , sconfitti non solo dalle ultime elezioni politiche ma da una svolta epocale come è stato il

crollo del Muro di Berlino

ed elementi successivi .

In altri termini – il Nostro eroe –
cerca di rifarsi una verginità politica che non solo appare fasulla ma profondamente offensiva nei cofronti della memoria di persone di ben altra statura morale – e con i calli alle mani – quale è stata quella di Guido ROSSA .

Come dico sempre poi – da quanto sopra, fatti e/o mie opinioni – ognuno ne tragga le conclusioni che meglio crede .

Saluti, topo.gigio .

Tag Cloud