Solo Al Secondo Grado

Articoli con tag ‘terrorismo’

A. B. Breivik, Norvegia 22/7/2011 | ecco il PERCHE’ della STRAGE

A. B. Breivik, Norvegia 22/7/2011 | ecco il PERCHE’ della STRAGE .

SECONDA PARTE

( …segue dall’articolo:’ A. B. Breivik | NORVEGIA 22 luglio 2011:’ ) .
.
( vedi ‘PRIMA PARTE’ nell’articolo :‘ A. B. Breivik | NORVEGIA 22 luglio 2011 ‘ in ‘ARCHIVIO ‘ luglio 2011 ) .

Sulle ragioni di fondo storiche e culturali che spiegano brevemente ma credo compiutamente le ragioni della strage qui in discussione si è parlato nella ‘PRIMA PARTE’ di questo articolo a cui dunque rinvio .

Qui mi preme sottolineare
l’inconsistenza di fondo della ricorrente tesi di :’

:’ ‘ FRUTTO DI UN PAZZO ‘

con cui la pluralità dei mass media televisivi , cartacei od informatici bollano il gesto di Breivik dandone così sbrigativo e superficiale conto della causa fondamentale.
Non solo per questo episodio ma anche per molti altri – di natura profondamente differente,ma accomunati da comuni eventi delittuosi – come ad es. quando Saddam Hussein invase la prima volta il KUWAIT o quando OSAMA BIN LADEN compì l’attentato alle Torri gemelle .

Non mi aspettavo da quei mezzi di informazione che risibili motivazioni di quel genere .
Ma nell’articolo ‘prima parte’ si sono evidenziate le VERE RAGIONI di un simile gesto .

Poi sottolineo,
completando – almeno in piccola parte – la dimostrazione di quanto asserito nel primo articolo rinviando con questo link a quattro post contenuti nella pagina:’
‘Quattro chiacchiere sul CINEMA d’ ESSAI e sul suo scomodo valore ‘.

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/quattro-chiacchiere-sul-cinema-d-essai-e-sul-suo-scomodo-valore/

I primi tre post del 15/aprile/2011 titolati :‘ Pazzia o tragica psichica necessità? ‘//
‘DIES IRAE ( Vredens Dag )’// ‘Il CORVO ( Le corbeau)’ .

Il quarto post del 19/aprile/2011 titolato :‘Pianeta CHAPLIN ;
seconda parte .
CHAPLIN e la Sua visione del mondo ‘
.
[ Si noti in quest’ultimo post le annotazioni circa il rapporto tra Civiltà occidentale e Mondo ebraico ] .

In questi quattro post – non sto a ripetermi più di tanto – si noterà la presenza di un Pensiero possibile – espresso da forze estranee,si noti, ad un Mondo potenzialmente e faziosamente pangermanico – sulla continuazione della Nostra Civiltà occidentale-continentale apportando una netta cesura con le tendenze puramente economiche industriali provenienti dagli U.S.A. .

Un’Immagine de : ‘ Il corvo ‘ ( Le corbeau ) .
Non a caso uno dei protagonisti – ma il vero protagonista è la vicenda nel suo insieme – fa oscillare una lampada affermando :’

:’ dove il bene e dove il male … ‘

Quanto mai attuale nel suo ri-proporsi storico col triste evento di cui sopra .

Nell’Amleto, Shakespeare fa affermare ad uno dei personaggi :’

:’ le malazioni risorgono per quanta terra le ricopra agli occhi degli uomini ‘

Annunci

A. B. Breivik | NORVEGIA 22 luglio 2011

Anders Behring Breivik ;

un comune ragazzone con tanti capelli biondi …

Venerdì/22/luglio/2011;
Utøya/OSLO/NORVEGIA/EUROPA nord occidentale…

.
La strage/the massacre/the Holocaust/ occidentale del terzo millennio

,

– una sparatoria a Utøya e una bomba a Oslo -.

.
PRIMA PARTE .

.

Nulla è per caso ; ‘ L’urlo ‘( Skrik ) del Pittore NORVEGESE Edvard Munch .

:”(…) Il passato ritorna presentando il conto , Benn, Juenger,Gottfried, Heidegger, Spengler o – fuori dalla Germania – l’americano innamorato dell’Italia Ezra Pound , il medico francese Céline, ebbero tutti Loro l’ardire – utilizzando i versi di Pound stesso – di un ‘tragico Sogno’ che ormai ‘pesa’…( da :‘Canti pisani’,Pisa 1946 ).

Quale Sogno ?


Un Sogno che potesse difendere la Civiltà Occidentale, ridestando la visione di un Mondo allegorico in declino e di cui lucidamente, tra tutti Spengler aveva evidenziato il decadimento in corso.
Un Mondo livellato su una Realtà fatta di ‘bottegai’ alla ‘Mc’ o di industriali – i famosi ‘ tycoon ‘ – pronti a sublimare in un prodotto seriale banale ,come un automobile,l’intima essenza dell’Uomo .

Tutto l’Occidente continentale stava perendo ,già dai primi anni del secolo scorso, sotto i colpi di una non-cultura provenienti dalla estrema propaggine dell’Occidente; quella oltreoceanica – come W.F.HEGEL ebbe a definire l’America settentrionale ; gli U.S.A. –

e fu così che il tragico esperimento di rivalsa,di riscossaPRIMA DI TUTTO CULTURALE – fu tentato con tragico epilogo .

La tragicità non risiedette tanto nell’esito della seconda Grande Guerra, come si potrebbe d’acchito pensare, MA SOPRATUTTO PER LA MORTE DI QUEL SOGNO mitizzato fin dai suoi primi albori con la Civiltà greco/romana .
Il Mito consistente nella speranza che l’Occidente non capitolasse con tutto il Suo retaggio culturale .E con questo avesse fine la propria identità .

[ Robert MUSIL ne :‘ I turbamenti del giovane Törless ‘ ebbe a scrivere :‘ Noi moriamo la sera e rinasciamo la mattina ‘ .
La percezione chiara di allora da parte di molti – e in particolare ed in anticipo sui tempi ,da parte dei Personaggi sopra citati – fu proprio questa ;
;’ la morte definitiva della Fenice ‘;essa non sarebbe mai più risorta dalle sue stesse ceneri ‘
. La morte pura e semplice di una Civiltà . ].

Ecco spiegato il perchè del secondo libro di Spengler :
:’ L’UOMO E LA TECNICA’
( tit.orig. ; ‘ Der Mensch und die Technik ‘,1931 ).
Un rapporto meccanico ed arido per un ‘non occidentale’ tra se stesso e la tecnica acquisita passivamente , fatto inaccettabile per l’Artefice della tecnica stessa ,cioè l’Uomo Occidentale stesso (… dall’Orologio descritto da Bessarione in poi…), che prima degenera in tal rapporto poi ,presane coscienza, inorridisce di ciò .
Ma questo tentativo di affrancazione da un ‘Golem‘ o, se si vuole, dalla mostruosa creatura di lang(h)iana memoria (Moloch) ne :’ Metropolis‘- degno dell’ araba fenice – andò perso e con Lei il quesito di fondo ;

:quale il Nostro futuro di Occidentali ?



I Nostri Governi Occidentali,
,tanto democratici quanto apparentemente tali, hanno saputo dare ‘cose‘ ma null’altro .Il Mito si è trasformato in vile menzogna contabile .
Hans KELSEN parlando difatti della felicità ‘statale’,cioè apportata dallo Stato, ne definiva la consistenza nel conferimento, ai cittadini di quello Stato, di ‘beni’ e ‘servizi’.
Non certo nella ricerca di una felicità interiore ( vedi :’ Teoria generale del Diritto e dello Stato) .

Con un impianto neopositivista come quello kelseniano, i Governi post bellici occidentali hanno implicitamente,silenziosamente e segretamente fatto accettare ,ad ogni singolo ignaro cittadino, l’abbandono del drammatico quesito del rapporto tra ‘ l’UOMO ‘ e la ‘ TECNICA ‘; tra il ‘fare’ ed il ‘pensare’ tra la realtà ‘fattuale’ e ‘fattibile’ma, sopratutto, hanno finito con attribuire colpe olocaustiche a quel Mondo culturale che ebbe degenerazione finale solo nei suoi ultimi risvolti politici ma non nel suo porsi gli interrogativi fondamentali – e legittimi – di cui sopra .

Ecco la colpa , – e… DI CHI ?

,Colpa che ha portato ad annullare ,a svuotare di ogni significato i voli simbolici di un J. EVOLA ,le riflessioni per analogia storica di uno Spengler – come Spengler stesso amava sottolineare la ‘consistenza procedurale’ del Suo lavoro – portando l’essere umano a smitizzare ogni sentimento ,ogni illusione, ogni realtà che vista nella sua crudezza ha generato i mostri della quotidianità che Noi tutti abbiamo sotto gli occhi .
La mancanza di un qualsiasi mito,di un qualsiasi Ideale .Ecco il risultato di tutto questo lavoro post-bellico .

E quindi ?

e quindi bollare simili attentati con l’etichetta :’
:

‘ FRUTTO DI UN PAZZO ‘

è nascondersi dietro ad un dito .E’ la vera follia .

Vuol dire negare ogni raffronto con il Nostro passato e con una Storia che andrà necessariamente riscritta .
Se pur certamente esecrabili , simili gesti sono il frutto di un profondo disagio che ha antiche e intelligibili radici come ora accennato .


Un titolo appropriato (…) .

( continua … con l’articolo :’A. B. Breivik, Norvegia 22/7/2011 | ecco il PERCHE’ della STRAGE ‘ ).

Le DEMOCRAZIE da Contabili , alias (…)

   Le  DEMOCRAZIE  da  Contabili  ,

alias  ‘ l’affaire ‘  BERLUSCONI .

Con questo articolo/post si accenna , con alcune semplici note, –

rinviando alla pagina omonima di cui al seguente link    ;

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/le-democrazie-da-contabili-alias/   –

un tema assai ampio che rappresenta il cuore/la matrice di ogni problematica che quotidianamente affrontiamo ,tema che possiamo forse sintetizzare nelle seguenti domande ;

 ;   CHE COSA  E’  LA POLITICA ( A CHE SERVE  ? )

  e 

QUALE  E’  LA  POLITICA  CHE   ATTUALMENTE  CI  GOVERNA  ,  ?

fino a qualche anno fa  tutte queste domande si risolvevano in una drammatica contrapposizione tra due fronti ;

–quello occidentale con una economia del libero mercato ,

e

–quello orientale comunista .

(…)

continua nella pagina omonima di cui sopra link .

Cfr. con i  ‘pendant’  attuali …

NEWS BATTISTI ( & C. ) .

Battisti  alias  Pappagone  (…)

Quanto postomi e posto  come  DOMANDA  ,

[ Vedi  alla pagina : ‘  SOFRI, BATTISTI & C. ( D. FO incluso ) / Riflessioni varie ‘ , nel primo articolo  e  nel primo  commento del 6/aprile/2011   ,

direttamente al seguente link ;

 https://soloalsecondogrado.wordpress.com/sofri-battisti-c/   

]

, ha avuto la riprova  nella decisione  – di oggi  la notizia – del Brasile di negare l’estradizione  in Italia di  BATTISTI .

La commedia carioca si trascinava in realtà da tempo vedi in merito i commenti a far data dall ‘  8/aprile/2010 al seguente  link  ;

http://latorredibabele.blog.rai.it/2009/02/01/estradizione-o-liberta/

( miei commenti  lì  firmati  ‘ DARIO ‘ ) .

sarei tentato di commentare il tutto con l’espressione che alle volte troviamo sotto alcune vignette comiche ( ma qui tragiche ) : ‘

  : ‘ Senza parole ‘

Parimenti si resta  ‘senza  parole’  di fronte alle considerazioni espresse in merito alla decisione brasiliana , al seguente  link  :

http://www.ilpost.it/2011/06/09/cesare-battisti-e-libero/#comments

Considerazioni espresse con totale faziosa partigianeria di chi è figlio ( anche  biologicamente parlando ) di quei tempi .

Ovvia l’impossibilità di dialogo con costoro che si ritengono portatori e vindici di ideali quali   ‘libertà’  , ‘giustizia’   etc…

Aggiungo tuttavia questo ;

al di là del diniego di giustizia verso tante vittime del tutto estranee  alle ( pseudo ) lotte  ideologiche  di  allora  delle quali  BATTISTI  fu uno degli artefici e carnefice delle prime ,si nota col comportamento di Paesi come quello brasiliano una persistenza nel sostenere ( sul piano internazionale )

interpretazioni storiche profondamente distorte e superate del così detto periodo degli anni di piombo .

( In casa Nostra ) , si nota il perdurare di una mentalità da ‘guerra fredda’  cioè da  ‘anni di piombo’   che si manifesta con affermazioni del tipo ;

 ; il lasso di tempo intercorso tra crimine commesso e condanna inflitta è troppo lungo per cui si rimane perplessi  di fronte alla volontà di alcuni ( la legge ! ) di voler applicare la pena (…) .

Un bel modo per nascondersi dietro ad un dito !

Il comunismo – nella sua espressione più radicale e violenta – ha rappresentato e rappresenta la negazione di tutto quanto ogni Collettività aveva creato in secoli di Storia .

Esso abbracciando l’idea di un totale nichilismo, ha finito fatalmente col prendere forma  attraverso figure come Battisti e Sofri – nell’identificazione tra politica e lotta armata .

Distruggendo ogni modello culturale, religioso e sociale  antecedente .

I risultati li conosciamo – e molti li hanno vissuti sulla propria pelle – ma a quanto pare Paesi come il Brasile e purtroppo anche come quello francese sembrano dimentichi di tutto questo .

E’ questo il vero fatto preoccupante che ci si presenta in tutta la sua potenziale drammaticità !


(°°)
Nota;

Gilles Pécout, l’autorevole storico francese

, che parla bene la lingua italiana, in una trasmissione televisiva italiana, RAI storia, – http://www.raistoria.rai.it/ – (canale 54 del digitale terrestre) andata in onda giovedì 10 novembre 2016 (ore 14:00), ( e su RAI TRE ) risponde,non senza un certo imbarazzo palesato nell’atteggiamento ‘difensivo’ subito seguito alla domanda,  alla domanda stessa qui sopra posta (attraverso link)  nel corso della trasmissione  dalla giornalista Michela Ponzani ne “Il giorno e la Storia” e
( vedi direttamente anche al seguente link ,
http://www.raistoria.rai.it/articoli/immigrati-italiani-in-francia/35223/default.aspx )

e qui di seguito riscritta :’

…la domanda :’ perché la Francia ha dato ospitalità durante il periodo degli anni di piombo a terroristi italiani come Cesare Battisti,per mezzo della così detta ‘dottrina Mitterand’ etc…? ‘

La risposta dello storico Gilles Pécout , è stata questa:’

:’ mentre l’ospitalità durante il ventennio fascista,a antifascisti italiani, veniva ‘dal basso’ della Francia, era cioè fatto naturale e ‘popolare’ ,
nel periodo degli anni di piombo – anni sessanta settanta – fu frutto, l’asilo a veri e propri terroristi italiani, della scelta politica del capo dell’esecutivo francese,
François Mitterrand che divenuto Presidente di Francia, pronuncia pubblicamente due discorsi (denominati successivamente come ‘dottrina Mitterand’) riguardanti l’asilo politico da concedere a italiani condannati dopo il 1981 (data di elezione di Mitterand a Presidente di Francia) in maniera dubbia per reati politici dalla Giustizia italiana e a condizione che non avessero commesso fatti di sangue…’

Gilles Pécout,
non dice per quale ragione/i presumibilmente Mitterand fece quella scelta, ne entra in merito al fatto incontestabile che se Mitterand faceva adottare alla Giustizia di Francia un provvedimento simile – senza legge alcuna, quindi da Stato giurisdizionale e non legislativo ,come la Francia invece è –,
riteneva ,(è dato oggettivo!) l’Italia degli anni sessanta settanta un Paese sostanzialmente dittatoriale – totalitario o autoritario – come quello reputato del periodo fascista!
Ma  Mitterand scadeva così in una contraddizione tremenda;

dopo che la Francia degli anni trenta, aveva concesso l’asilo politico ai dissidenti italiani del regime fascista, ecco che la Francia di Mitterand degli anni ottanta, concede l’asilo politico ai dissidenti italiani del Governo socialista italiano formato da quegli stessi ex dissidenti italiani esuli anti-fascisti in Francia! ( E, tra quegli esuli anti fascisti, ne voglio ricordare uno in particolare; Sandro Pertini che all’epoca della ‘dottrina Mitterand’ era divenuto presidente della Repubblica! )

Commettendo così Mitterand un errore madornale nel confondere/mettere sullo stesso piano gli intellettuali contrari ad un Regime (quello fascista)[°] con dei veri e propri terroristi – leggi assassini – degli anni di piombo e Gilles Pécout col suo silenzio in merito a questo errore di Mitterand è certo colpevole di una profonda disonestà intellettuale, non tanto per sciovinismo tipico del mondo francese, ma di parte, leggi ‘partitica’ .

In altri termini la Francia giudicava
-attraverso la così detta‘dottrina Mitterand’
l’Italia che giudicava i propri terroristi di sinistra.
E la Francia lo faceva a ‘senso unico’; cioè solo quando l’Italia giudicava colpevoli solo i terroristi di sinistra .
Senza contare il fatto che era un’intromissione inaccettabile nella giurisdizione di un altro Stato.
Fatto questo riconosciuto recentemente dalla Corte europea per il caso Cesare Battisti – quando era ancora ospitato dalla Francia – e che la Francia fece fuggire in Brasile per non consegnarlo alle Autorità italiane come da ordinanza della Corte europea stessa !

che buffa politica quella francese di Mitterand… N’est-ce-pas Monsieur le professeur Gilles Pécout

?

Se con gli Annali di Francia – École des Annales – la storia non è puro ‘événementielle’ ma ‘questioni / problematiche’ che di volta in volta,di generazione in generazione vengono rielaborate su determinati avvenimenti storici,
come mai gli storici francesi
non applicano questo loro brillante iter metodologico, rappresentato dagli annales, alla ‘doctrine Mitterrand’ ?Si pour les Annales de France – École des Annales – l’histoire n’est pas pure ‘événementielle’ , mais ‘questions / problèmes’ que de temps à autre, de génération en génération sont retravaillées sur certains événements historiques,
pourquoi, les historiens français ne appliquent pas leur approche méthodologique brillante, représentée par les Annales, à la «doctrine Mitterrand»?

[°]
Intellettuali italiani anti-fascisti pur sempre colpevoli di un dissenso consistente nel ‘lavare in pubblico i panni sporchi’,
senza contare il fatto – fatto che la Francia dimentica – che anti fascisti come i fratelli Rosselli furono eliminati da forze di destra francesi in Francia, quindi il ‘dissenso francese’ era tutt’altro che unanime verso le scelte italiane in fatto di ‘Autorità’. …

Nota;

se per Sartre,
emerito intellettuale francese, la storia non è altro che :” il presente che prende coscienza del passato “, allora per molti storici ed intellettuali francesi contemporanei il presente è ancora ‘da venire’ !

DOSSIER ‘OSAMA BIN LADEN’/ ‘ DOSSIER INTERNET’ ; l’epilogo .

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/sofri-battisti-c/

……. Qui sopra un link di rinvio ; si veda post : ‘ COSA STA SUCCEDENDO  ? ‘ del 22/aprile 2011 .

L’ho anche definito  – con espressione generica –   ‘ DOSSIER   INTERNET   visto il fatto che puntualmente qualsiasi notizia o fatto vengono stravolti in questa sede/mondo virtuale .

Non che non ci sia spazio per opinioni del tutto personali o per affermazioni comiche . Solo che quando vengono affermate delle fesserie si dovrebbe avere il buon gusto di suscitare ilarità in chi le ascolta .

Quando questo non solo non avviene ma si ha la pretesa di affermare panzane con la pretesa di affermare delle sacrosante verità la ‘cosa’ cambia decisamente aspetto .

Tutto babbo !

I fatti ;

il triste evento dell’ 11/settembre/2011 ha visto la sua travisazione dei fatti con affermazioni di ipotesi allucinanti quali quella che ritiene autori dell’attentato le forze interne degli USA  al fine di poter invadere l’Iraq .

Altra ipotesi balorda – generalmente da parte del mondo musulmano integralista – è quella che afferma che gli Israeliani sono stati responsabili di quell’attentato per poter scatenare odio e bombe sulla testa dei musulmani .

[ Viene avanzata – per sostenere questa ultima teoria – il fatto FALSO che il giorno dell’attentato nessun israeliano si è presentato al lavoro presso gli uffici loro all’interno delle Torri …]

la morte di Bin Laden è  vista – anche da parte di alcuni autorevoli giornalisti – come una messa in scena degli USA in quanto già morto anni prima .

Per fini politici viene ora resa nota con questa esposizione mendacea dei fatti…

Mi viene in mente mentre scrivo un noto vecchio film di Fritz LANG :

 Die tausend Augen des Dr. Mabuse’ cioè :’ i mille occhi del Dottor. Mabuse’  ( 1960 ) .

Tradotto in italiano con altro titolo ( il diabolico Dr. Mabuse ) , ma qui interessa il significato di questo ; i mille occhi sono ‘la televisione’ che attraverso  ‘ i televisori’ intercettano i ‘ mass’  e li convincono di questo o di quello …

Se LANG avesse avuto la possibilità di vivere i Nostri tempi avrebbe visto di certo non tanto/non solo la pericolosità del mezzo INTERNET  ma la sua profonda stupidità perchè in mano da un lato a coloro che mentono sapendo di mentire e dall’altro di avere per ascoltatori/lettori coloro che in fondo vogliono essere ingannati .In un modo o nell’altro .

Un mezzo come INTERNET  potenzialmente così utile alla Collettività mondiale è in realtà

lo specchio  delle loro debolezze e perversità…


Lascio a chi legge di trarre da questi dati oggettivi le logiche conclusioni – personali – .

Tag Cloud