Solo Al Secondo Grado

Archivio per aprile, 2013

Ci sono SPARI e… SPARI .

Ci sono SPARI e… SPARI.

La tentata strage di Palazzo Chigi .

Ci sono spari e... spari

Premessa,
il fatto di cronaca di cui tutti hanno memoria, anzi di cui tutti stanno discutendo è il seguente :’

:’intorno alle 11.40 di domenica 28 aprile, durante il giuramento del nuovo governo di Enrico Letta al Quirinale, un uomo in giacca e cravatta si è avvicinato ai carabinieri che si trovavano a piazza Colonna, davanti a palazzo Chigi, sede della presidenza del consiglio italiano, e ha sparato sei colpi di pistola. I carabinieri hanno risposto al fuoco…’

Se confrontiamo quanto successo in Norvegia il 22 luglio 2011, o con quanto successo il 13 dicembre 2011 a Firenze,

vedi qui di seguito link di riferimento

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/26/a-b-breivik-norvegia-22-luglio-2011/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/27/a-b-breivik-norvegia-2272011-ecco-il-perche-della-strage/

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/12/14/via-modenese-553-the-carnage/

non possiamo non fare un distinguo netto .

Distinzione che non si limita ai singoli eventi delittuosi ma rappresenta emblematicamente e pienamente ,definendolo, il contesto dei Paesi dove sono avvenuti .

Confrontando la strage norvegese con quella fiorentina notiamo pari ideologia , ma sarebbe bene dire pari retaggio inconcluso . Ma vi è anche qui una netta cesura tra i due casi per alcuni elementi psicologici ed organizzativi ;

assenza di senso di colpa da parte dell’autore nel caso norvegese , di contro un senso di colpa ,palese dal suicidio dell’autore, nel caso fiorentino ,

organizzazione precisa, quasi maniacale , da parte dell’autore norvegese e di contro l’improvvisazione un pò sciattona da parte di Casseri .

Se confrontiamo questo caso drammatico di domenica scorsa
– commesso da un muratore calabrese disoccupato,Luigi Preiti, 49enne di Rosarno
col caso Casseri notiamo pari disorganizzazione.

Se confrontiamo sempre il caso recente romano con i due casi precedenti notiamo una distinzione non solo ideologica,che appare palese, ma anche e sopratutto ‘geografica’ intesa quest’ultima come caratterizzante ‘universi di vita’/’modi di intendere la vita, il contesto sociale’ profondamente differenti e di cui ci si vergogna un pò come del parente povero che vien fatto entrare dalla porta di servizio .

Per dirla tutta è il classico caso del ‘padre di famiglia’ – pare non esente da colpe per via del vizio del gioco – che :’

:’ tiene famiglia ‘

e che attrbuisce alla politica ,
attraverso l’esasperazione economica ,che indubbiamente i mezzi di comunicazione stanno sottolineando – non a torto – ,
ogni colpa possibile ed immaginabile.
E…ricordo che per la Nostra Costituzione ed il Codice civile, la famiglia è pre – giuridica così da sottolinearne una sorta di sacrale intangibilità .

Nota finale;

si noti che nel caso romano ,l’autore, Luigi Preiti – roba da psiche profonda alla Sigmund Freud

ha indossato giacca e cravatta,

così da far pensare ad una sorta di rispetto dell’autore del contesto autorevole dove ha operato la tentata strage e rispetto delle persone/rappresentanti del Potere che intendeva colpire .

Horst TAPPERT, – l’eterno DERRICK – una Waffen SS tutta speciale.

Horst TAPPERT ,

– l’eterno DERRICK –

una Waffen SS tutta speciale.

una Waffwn - SchutzStaffel tutta speciale

Vedi al seguente link – articolo/commento del 27 aprile 2013, interno alla pagina ‘quattro chiacchiere sul cinema d’essai e sul suo scomodo valore’ –

https://soloalsecondogrado.wordpress.com/quattro-chiacchiere-sul-cinema-d-essai-e-sul-suo-scomodo-valore/#comment-639

commento circa la notizia di ieri 26 aprile 2013, dell’appartenenza di Horst Tappert, il noto attore tedesco interprete dell’ispettore Derrick, alle Waffen SS totenkopf .

Qui solo una nota;   ( nota aggiunta a distanza,dalla data del presente post )

La reazione ( alla imbarazzante notizia ) de :’

http://www.tv2000.it/

:’ il network radio televisivo dei cattolici italiani nel mondo’

che trasmette regolarmente in prima serata – verso le 21:00 –  i telefilm de :’ l’ispettore Derrck’ , 

la reazione,dicevo, è stata quella di spostare in tardissima serata la trasmissione di questa serie televisiva con Horst Tappert come protagonista. Per poi ,dopo alcuni mesi , riproporre tale serie in prima serata. Ognuno ne tragga le conclusioni che meglio crede!

Personalmente – Ordine sacro o meno, ‘vicinanza o meno alla parola di Dio’  – ritengo che le miserie umane comportamentali    –  in questo caso della ‘amministrazione radio/televisiva di un network cattolico ‘  –    sono identiche a quelle ‘del mondo laico’. Ne più ne meno. La parola di Cristo sembra essere certo molto ascoltata nelle alte sfere cattoliche, ed è sempre sulla loro bocca. Ma nel contempo appaiono assai poco applicati  i precetti di Colui che in Croce c’è finito solo con due disgraziati come Lui stesso…!

Le ELEZIONI PRESIDENZIALI 2013…

Le ELEZIONI PRESIDENZIALI 2013,

un fatto di stile ?

Se la maggor parte degli italiani si apettano una svolta attraverso le elezioni del ‘Papa’ laico

– perchè così viene spesso ‘sentito’ dagli italiani più semplici –

rimarranno delusi.
Non ci si può aspettare che attraverso elezioni indirette ,cioè attraverso elezioni espresse da Rappresentanti parlamentari , Senatori, Deputati e Rappresentanti regionali, espressione di una nomenclatura tanto contestata , si arrivi ad un Presidente della Repubblica che non sia altro che espressione di giochi di Partito quindi di Potere .
Un Presidente che rappresenterà pochi e non molti.
Poco importa .
L’aria solenne, il consenso di chi ascolta , la folla che lo accoglie festante come un novello liberatore (dai fardelli dell’animo ), come in una visita pastorale da tempo attesa… Tutto concorre a determinare intorno a Lui un’ aura di infallibilità di ciò che afferma e paternità in ciò che fa.

Egli è la personificazione/incarnazione della Repubblica,

e quindi una sorta di ‘Papa laico’ o, come nella Russia zarista , ‘il piccolo Padre’ a mò di distinzione dal ‘Grande Padre’ .

Ve lo immaginate un Massimo D’Alema che negli anni sessanta /settanta contestava il Sistema con slogan del tipo ‘socializziamo la sessualità’ e fesserie simili , assumere un ruolo così ieratico?
Ma anche un Rodotà, un radicale e poi comunista della prima ora, dunque uno che la Storia ha ‘chiamato fuori’ in un ruolo così super partes ?

Grottesco ,assolutamente grottesco, ma… questo passa il convento !

sul ponte sventola bandiera bianca
Non resta che arrenderci(?)

BOSTON 15 aprile 2013

BOSTON lunedì 15 aprile 2013…

…the carnage continues

BOSTON, Massachusetts USA,

leone morente

non resta che postare, a malincuore , ma senza occultare nulla sotto il tappeto , quanto ai seguenti links ;

___
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/26/a-b-breivik-norvegia-22-luglio-2011/

___
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/07/27/a-b-breivik-norvegia-2272011-ecco-il-perche-della-strage/

___
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2011/12/14/via-modenese-553-the-carnage/

___
https://soloalsecondogrado.wordpress.com/2012/01/02/globalizzazione-apparente-per-quanto-appariscente/

.
Sono rinvii che già definiscono ,certo non compiutamente ma neanche superficialmente ,come invece fanno la maggior parte delle testate gionalistiche, quanto – nella sostanza – avviene quando un tipo di violenza ,che appare crudele folle indiscriminata e vigliacca , si scatena su persone casualmente colpite .

L’interrogativo più grande che si pone alla maggior parte di Noi è : ‘ PERCHE’ ?

Nella città
che ospita una semplice manifestazione sportiva ;una maratona …Maratona dal sapore della scampagnata per l’alta affluenza amatoriale,
in una città
che ospita una delle Università più prestigiose del Mondo ; quella di Harvard (Harvard University) ma anche altre .
Qui non siamo in presenza di attacchi esterni come per l’11 settembre 2001 , almeno così non sembra.
Si dice che un animale selvatico quando ferito a morte , si va a nascondere e morde le sue ferite fino a completare l’opera.

Ognuno ne tragga le conclusioni che meglio crede .
Alla luce di quanto sopra, è certo che i conti con la Storia prima o poi si dovranno fare…

RENZI . Il boy scout tutto fiorentino .

RENZI, Matteo per gli Amici ,

,uno scout allo sbaraglio.

giovane marmotta.Junior W.

Si parla tanto di rinnovamento ,ricambio politico o, con terminonolgia più spiccia e a dir poco sgraziata di ;

rottamazione

e poi Chi ci ritroviamo a cercare di cogliere l’attimo fuggente – ‘ carpe diem ‘ affermavano i nostri illustri antenati – ? Un boy scout ‘in aspettativa’ figlio di un politico di mestiere e politico di mestiere lui stesso
Non ha mai difatti realmente lavorato, tranne qualche lavoretto all’interno dell’attività part-time di famiglia.
Perchè ,sia chiaro,
Renzi ha capito benissimo la situazione di stallo politica e la voglia di rinnovamento degli italiani più di tutti gli altri politici messi insieme ed anche più di un anti politico per eccellenza, sorta di neo-qualunquista alla Guglielmo GIANNINI , che è Beppe GRILLO .

La carta vincente di Renzi , nell’ambito del Partito democratico ,

in cui per i suoi trascorsi all’interno del Partito Popolare ,erede della Democrazia Cristiana, non è molto amato, e sopratutto non convince gli eredi di Togliatti e Stalin come D’Alema e Bersani con discrezione quest’ultimo

,è quell’atteggiamento da ragazzotto di provincia intelligentino ,giovanile che bazzica con disinvoltura i social network in cui quasi si confonde con la figlia del postino o il figlio svogliato di un impiegato ,
atteggiamento che gli procura consenso e quindi VOTI,perchè sono i VOTI che fanno la differenza in Democrazia e non le idee.
Un vecchio adagio infatti recita :’

:’ i voti si contano e non si pesano ‘.

Fin qua tutto bene ma se andiamo a riflettere – ed è già tanto – su quel che afferma Renzi quando apre bocca ci vien da piangere.
Non occorre essere di parte , sia che si sia di destra , di centro o di sinistra o semplicemente apartitici, chiunque , purchè con un minimo senso della logica, capisce che ci si trova di fronte ad un

venditore di fumo di prim ordine.

Fatevi questa domanda , dopo averlo ascoltato :‘ in sostanza che ha detto? ‘ La risposta sarà deludente :‘ un bel nulla !’
E, parere personale, Renzi questo di se stesso lo sa benissimo, ma sa anche che questo vogliono i più;
i Molti perchè pensare/riflettere gli costa fatica che genera arrendevolezza,
i Pochi – per nulla stupidi – perchè capiscono che con un soggetto così si torna alla vecchia famosa frase del Tomasi di Lampedusa

:’…Perchè tutto rimanga com’è bisogna che tutto cambi…’

E cambiare tante cose significa togliere tanti privilegi ,

o rischiare – come disse George Orwell ne:’La fattoria degli animali’ (animal farm) – che ai vecchi padroni se ne sostituiscano di nuovi; i maiali .

la fattoria

Grazie di scambio (?)

Grazie di scambio (?)

big bird, Bald Eagle, Haliaeetus leucocephalus, Alaska, Homer, USAfucilieri attenzione

E’ presto detta;

la vicenda

dei due militari della Marina italiana (marò) ,che il 15 febbraio 2012 spararono ( almeno così ritiene il Governo indiano ) a due presunti pirati indiani ,pare poi rivelatisi semplici pescatori, – nel caso si tratterebbe di omicidio colposo – vicenda che tante noie sta creando al Governo italiano ivi comprese le dimissioni del Ministro degli Esteri Giulio Terzi , e che sembra non sbloccarsi con una semplice ramanzina ai due militari – che dal Loro comportamento sembrano avere avuto il buon senso,o aver seguito il prudente consiglio, di starsene zitti ( avrete notato che nessuna pressione mediatica è stata permessa, ne nessun giornalista gli è corso dietro affinchè facessero qualche dichiarazione ),

fa da contraltare alla recente decisione del Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, di concedere la grazia al colonnello Joseph Romano ,(attualmente di stanza in Corea del sud)

circa la vicenda,

risalente al 17 Febbraio del 2003 ,riguardante il rapimento di Abu Omar, un islamista intransigente, per usare un eufemismo, che fu trasferito forzatamente dall’Italia al suo Paese d’origine, l’Egitto, dalla CIA statunitense con la complicità dei Servizi segreti italiani .

I due fatti sono stati evidentemente legati
dalla Grazia concessa al colonnello americano ,di origini italiane, Joseph Romano dopo che questi era stato condannato dal Tribunale italiano.

Grazia concessa contro il parere sfavorevole della Procura generale di Milano

(parere ovviamente non vincolante) .

Si noti che la Grazia è stata concessa al militare americano ma non ai militari dei servizi segreti italiani, tra cui Marco MANCINI .
[ Ricordo che nel luglio 2006, Marco Mancini fu visitato in carcere dall’allora ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, da cui ebbe tutta la propria solidarietà…] (**)

Ovvio dunque l’intento italiano ;
faccio un favore al Governo americano e in ‘cambio’ questo farà pressione sul Governo indiano affinchè conceda la Grazia ,o similare soluzione, per i due marò italiani detenuti in India .

Un vecchio adagio tedesco recita:’
‘Wie du mir, so ich dir’ , quel che è fatto è reso .

A proposito guardate quà che bell’esempio di orgoglio musulmano,

abu

Maometto ne andrebbe sicuramente fiero .

(**)
Ecco un bell’esempio dalla cronaca giudiziaria/politica di ‘due pesi e due misure’.

Ma se vogliamo dire le cose come stanno,occorre sottolineare che vi è anche un altro sbilanciamento della

bilancia della Giustizia .

Parto da un fatto analogo;
3 febbraio 1998 strage del CERMIS ;
un aereo militare statunitense ,Grumman EA-6B Prowler, comandato dal capitano Richard Ashby, decollato da Aviano durante un volo di addestramento tranciò – per gioco !- le funi della funivia del Cermis, in Val di Fiemme.
Morirono 20 passeggeri della cabina .

Il pilota fu processato dal Governo americano (e non italiano)

e sopratutto si noti,

NON furono al momento riconosciuti indennizzi dal Governo americano per le vittime e danni procurati .
Ricordo che il Presidente del Consiglio di allora non era certo un filo americano,essendo Massimo D’Alema .

Il Governo americano fu assai restio sia nella richiesta italiana di processare il militare americano sia verso le richieste di indennizzi, per il fatto che così il Governo americano avrebbe riconosciuto i propri torti e ‘macchiato’ l’onore dell’Arma dei Marines.

Fatto analogo sta avvenendo con i nostri marò;

il Governo italiano vedrebbe in una Loro condanna uno smacco per l’Esercito italiano .

Se invece andiamo ad indagare – e qui il secondo sbilanciamento di cui sopra detto – ciò che capita a chi non è pubblico funzionario ma semplice cittadino italiano che si difende
, ad es., da una rapina in casa propria o nell’ambito lavorativo ecco che viene messo in croce o perseguitato .
O addirittura come nel caso delle vittime innocenti del terrorista Cesare Battisti viene fatto fuggire all’estero da Paesi come la Francia…
Due pesi due misure…oltre non si va .

Cloud dei tag